Il bimbo è contagioso?


 

Buongiorno,

le scrivo per avere delle delucidazioni in merito al possibile contagio di un’ influenza.

Il mio bimbo di 2 anni ha una tosse grassa di giorno e stizzosa di sera accompagnata da un bel raffreddore, niente febbre, è il caso di non invitare amici con bambini di qualche mese o amiche incinte perché potrebbero prendersi l’influenza che ha il mio bimbo?

O sbaglio ha definirla influenza?

Quando può contagiare chi gli sta vicino con uno starnuto, con le goccioline di saliva o semplicemente alitandogli in faccia, quando è un influenza batterica ? ..oppure solo se trattasi di un virus ?

E poi come lo si stabilisce?

Scusi l’ignoranza ma mi preoccupo perché ho delle amiche con bimbi da 1 a 5 mesi e due amiche incinte. Non vorrei arrecare danni!

Un ringraziamento per le risposte date in passato e un cordiale saluto

Stefania

Virus e batteri si contagiano e si diffondono nello stesso modo. parlando, starnutendo, tossendo, toccando gli altri con mani contaminate e così via. Quanto a stabilire se si tratta di influenza o altro: i sintomi di moltissime infezioni virali sono assolutamente identici, figurati se posso fare diagnosi via internet!

In linea di massima, però, è molto difficile che una influenza, stagionale o pandemica che sia, si manifesti senza febbre e senza infiammazione alle mucose come starnuti, muco fluido e acquoso dal naso, tosse, catarro, spossatezza ed eventualmente dolori addominali e vomito.

Il tuo bimbo, però, salvo la febbre, questi sintomi li presenta quasi tutti, quindi il dubbio rimane eccome. Benché il bimbo, di questi tempi, non rappresenti certo l’unica possibilità di contagio per altri bimbi e per prossime neomamme, forse sarebbe prudente, nel dubbio, rimandare feste, ricorrenze e riunioni di alcuni giorni, diciamo di una settimana dall’inizio dei sintomi del tuo piccolo.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone