Herpes sul labbro e pomata antibiotica


Gentile dottoressa,
le scrivo di nuovo riguardo al mio bimbo di 22 mesi. A novembre ha avuto una brutta gengivo-stomatite herpetica, che si è protratta a lungo (quasi un mese) ed è stata trattata con dosi massicce di antivirale.
Dopo di allora, il pediatra mi ha consigliato di proteggergli la zona intorno alla bocca con una crema barriera, ma nonostante questo, già due volte ha manifestato l’herpes labiale, la tipica febbre. Non sembra dargli particolarmente fastidio, solo che mi sembra abbastanza frequente
e inoltre, dato che usa il ciuccio, ci mette un pochino di più a guarire.
Volevo sapere se c’è qualcosa che posso fare per limitare la rimanifestazione dell’herpes.
Inoltre ieri è passato il pediatra del nido a vedere i bambini e dopo avere guardato il mio (che attualmente ha questa febbre sul labbro che, a seconda di quanto è "umida" la zona, ha un aspetto di crosta oppure di vescichetta biancastra, estesa dall’angolo della bocca al labbro
inferiore) ha lasciato detto alle maestre che lui consiglierebbe una pomata antibiotica da applicargli sopra. Lei cosa ne pensa?
Approfitto dell’occasione per ringraziarla per il consiglio sul latte che mi aveva dato qualche tempo fa.
In effetti eliminando il lattosio (tutto il latte non c’è stato verso, ma ho usato quello speciale per qualche giorno ed eliminato tutti gli altri latticini) le feci sono tornate normali, lui ha ripreso appetito e dorme di nuovo tutta la notte.
Ora siamo tornati a una dieta normale, facendo un po’ attenzione ai quantitativi, e sembra andare bene.
Mi potrebbe per favore solo dire se in questo caso c’è differenza fra latte intero e latte parzialmente scremato, dato che il parzialmente scremato non gli piace, ma non vorrei tornare a disturbargli l’intestino.
La ringrazio molto, cordiali saluti
Alessandra

Cara Alessandra,
senza poter vedere il bimbo non posso sapere se le lesioni erpetiche si sono infettate con qualche batterio, ma vista la zona dove sono, il ciuccio, la salivazione, immagino, abbondante, la possibilità di residui umidi di cibo e via discorrendo, mi sembra molto probabile che possano contaminarsi con batteri.
Segui quindi il consiglio del pediatra che ha visitato il bimbo e alterna pure le due pomate, quella antierpetica e quella antibiotica per un po’ di tempo, almeno fino alla fine della fase "umida" della manifestazione erpetica.
Se possibile, però, cerca di eliminare o di limitare il ciuccio al bimbo: lo sfregamento, la continua salivazione non favoriscono la cicatrizzazione. Magari cerca un ciuccio diverso, che non tocchi il labbro, se lo trovi.
Quanto al latte, prova pure quello intero: se la quantità di latte e derivati è giusta e non eccessiva, anche il latte intero andrà benissimo. Nei bambini ghiotti di latte e formaggi si consiglia che almeno il latte e lo yogurt siano magri per non eccedere in grassi totali della giornata, ma se le quantità sono giuste e la dieta sempre varia, il latte intero non darà problemi.
Un caro saluto,
Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone