Fontanella anteriore

 

 Buongiorno dottoressa,

sono la mamma di una bimba di 16 mesi (nata il 04/09/2008) che ha ancora la fontanella anteriore aperta. Ho letto le risposte che ha dato ad altre mamme circa la fontanella però avevo altre domande da porle.

Mia figlia ha fatto il controllo di salute dalla pediatra da poco e mi ha detto che era tutto a posto, che cresceva bene e per quanto riguarda la fontanella che era fibrosa e visto le dimensioni ampie alla nascita (2cm x 2cm) si sarebbe chiusa più tardi. Ora la fontanella misura (1,5cm x 1,5 cm).  Siccome anche se non la conosco di persona di lei ho molta stima volevo avere anche un suo parere.

Da quando è nata mia figlia questa fontanella sembra essere rimasta quasi uguale. Quando la tocco si sente che lo strato di pelle si è ispessito ma le ossa del cranio sono ancora molto distanti tra loro.

Volevo chiederle una fontanella di 2cm x 2cm alla nascita si può definire ampia?

E cosa vuol dire fibrosa?

Ho letto nelle sue risposte che bisogna controllare che la circonferenza cranica non cresca velocemente perché altrimenti potrebbe essere sintomo di alcune patologie tra cui l’idrocefalo. Ma cosa si intende per velocemente in termini di tempo? E l’idrocefalo oltre alla misura della circonferenza cranica dà altri segni visibili per essere diagnosticato. Mia figlia secondo lei è nella norma? A livello di sviluppo cognitivo a me sembra normale capisce quello che gli dici e interagisce perfettamente anzi ti prende anche in giro.

Per darle un quadro più completo le riporto le misure di mia figlia:

alla nascita peso 2,900 kg. – lunghezza 48 cm

8/10/2008 – c.c.36,5 cm – altezza 52 cm – peso 3,690 kg

31/10/2008 – c.c.38 cm – altezza 53 cm – peso 4,220 kg

19/12/2008 – c.c.39,5 cm – altezza 57 cm – peso 5,200 kg

13/02/2009 – c.c.41,8 cm – altezza 63 cm – peso 6,400 kg

28/04/2009 – c.c.43,5 cm – altezza 66 cm – peso 7,500 kg

03/07/2009 – c.c.45 cm – altezza 72 cm – peso 8,070 kg

07/01/2010 – c.c.47 cm – altezza 78,5 cm – peso 10,400 kg

Grazie e cordiali saluti

Silvia

La tua bimba sta crescendo bene ed in modo molto armonico sia in peso che in altezza e anche la sua circonferenza cranica aumenta nello stesso modo.

La velocità di ossificazione della fontanella può avere tempi diversi da bambino a bambino in base sia alle dimensioni che aveva la fontanella alla nascita sia alla velocità di maturazione ossea, cioè dei processi di ossificazione del soggetto. Se il cranio non cresce in modo anomalo rispetto alla velocità di crescita generale del bambino e se la fontanella non è troppo tesa o pulsante, il fatto che non si sia ancora ossificata del tutto a 16 mesi non ha nessuna rilevanza clinica, tanto più che le sue dimensioni stanno gradualmente anche se lentamente diminuendo quindi il processo di ossificazione sta andando avanti piano ma regolarmente. Se la bimba, oltre a crescere regolarmente, non presenta nessun segno evidente di ipovitaminosi D (ipocalcemia, iperfosfatemia, malassorbimento intestinale che potrebbe ridurre l’assorbimento della vitamina D, scarsa esposizione ai raggi solari, problemi metabolici a volte ereditari che ostacolano l’assorbimento di tale vitamina, problemi renali, alimentazione incongrua con scarso apporto della vitamina stessa, ecc.), evidenziabili con visita medica, alcune analisi di base ed eventualmente una radiografia delle ossa lunghe per evidenziare scarsa mineralizzazione ossea e alterazioni delle cartilagini di accrescimento, io non farei proprio nulla e mi limiterei a controllare la riduzione della fontanella nel tempo, diciamo ogni due mesi, fino al compimento del secondo anno di vita.

Oltre a quanto detto, qualora la bimba, oltre ad una ritardata chiusura della fontanella anteriore – ma per definirla ritardata bisogna aspettare almeno il diciottesimo o ventesimo mese e non ora a sedici mesi – avesse anche le spalle molto spioventi, una certa lassità dei legamenti, un ritardo nella eruzione dei dentini, una mascella piuttosto sviluppata e prominente e una base del naso piuttosto larga, si dovrebbe ipotizzare una disostosi cleido cranica, ma penso proprio che tutti questi dettagli non sarebbero sfuggiti alla tua pediatra dopo tutti i controlli eseguiti dalla nascita in poi.

Pertanto credo proprio che non ci sia nulla di che preoccuparsi.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone