Fino a quando allattare?


Salve dottoressa

mi chiamo Maria, ho 25 anni e ho un bimbo di 15 mesi che allatto ancora.

Fino a quando il latte della mamma è buono e sostanzioso?

Faccio questa domanda perché tutti mi dicono che quello che sto dando a mio figlio non è vero latte. Lui mangia al seno per tre, quattro volte al giorno.

La pediatra mi ha detto che fin quando si ha, si da e fa sempre bene, ma è vera questa cosa?

La ringrazio di vero cuore

Maria


Il latte materno è sempre utile, valido e nutriente: finché c’è e finché la mamma si sente di continuare ad allattare è bene non smettere.

Naturalmente, da alimento assolutamente completo, ben bilanciato e sufficiente fino a sei mesi di vita o giù di lì, diventa alimento sicuramente sempre utile e importante ma non più qualitativamente sufficiente dal sesto, ottavo mese in poi.

E questo non perché cambi la sua composizione in modo sostanziale e si impoverisca di nutrienti con il passare del tempo, ma perché sono le esigenze nutritive del bambino a cambiare, specialmente a causa di un maggior fabbisogno di proteine e di ferro che un allattamento esclusivo al seno, anche quando molto abbondante, non potrebbe comunque assicurare.

Pertanto continua pure ad allattare il tuo bimbo al seno finché te la sentirai e finché ti accorgerai che il bimbo ne è soddisfatto, integrando, ovviamente, con due pasti contenenti cereali, carne, pesce, verdure e formaggi e non ti curare di chi ti vorrebbe dissuadere dal continuare adducendo motivazioni non documentate e poco fondate.

Comportati liberamente, sapendo che se continuerai ancora per alcuni mesi sarà tutto di guadagnato per entrambi, ma se, per tuo esaurimento o per una sopraggiunta insoddisfazione del bimbo, riterrai più opportuno passare al latte vaccino, potrai farlo in qualsiasi momento senza, ovviamente, arrecare nessun tipo di danno al piccolo, già abbondantemente baciato dalla fortuna fino a questo momento.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone