Febbre e tosse


 

Cara dottoressa Daniela,

vorrei porre una domanda: stamattina mia figlia Diletta 11 anni si e’ svegliata con una forte tosse grassa, ieri sera abbiamo guardato insieme un film fino all 23 e non aveva alcun sintomo.

Mi ha detto che si sentiva "giu’", ho misurato la febbre che era 37, poi alle 12.30 a 37 e mezzo. Mi ha detto che sentiva dolore a tossire ed allora le ho dato una bustina di morniflou.

Adesso dopo aver riposato, e’ tranquilla e legge ma ha 38 di febbre e la tosse.

Lei mi consiglia di continuare con morniflou o passo alla tachipirina?

Non ho chiamato il pediatra perchè qui la domenica l’unica possibilità di una visita è il pronto soccorso e non mi pareva il caso.
La saluto, grazie. 
 

ALESSANDRA

 

Cara Alessandra,

il morniflu è essenzialmente un antidolorifico con azione antinfiammatoria e antifebbrile, la tachipirina è essenzialmente un antipiretico con azione antidolorifica. Se desideri principalmente controllare a febbre (ma 38° è ancora poco per avere necessità di abbassarla) è consigliabile la tachipirina benché abbia anch’essa un effetto antidolorifico, se, invece, devi controllare una sintomatologia dolorosa o infiammatoria anche senza febbre, forse è più indicato il morniflu. Personalmente, se la febbre non le sale ulteriormente e non compaiono altri sintomi, per ora non darei nulla se non un anticatarrale qualora avesse una tosse grassa e fastidiosa. Se dovesse salire ulteriormente la febbre e superare i 38.5° meglio la tachipirina; se invece, dovessero comparire i sintomi classici delle sindromi influenzali come male alle ossa, mal di testa e senso di malessere e congestione generale delle prime vie respiratorie senza eccessiva febbre, potresti dare il morniflu che è prevalentemente un antinfiammatorio.

Un caro saluto,

Daniela 

 

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone