Eruzioni cutanee: probabile dermatite atopica


Preziosissima Dottoressa Daniela,
La disturbo per richiederle un parere circa un disturbo che affligge mio figlio minore, al quale fino ad ora non abbiamo mai dato peso eccessivo.
David è un bimbo di due anni, complessivamente dalla salute di ferro, nato a termine con un ragguardevole peso di quasi 4,4 kg.
È di carnagione chiara, capelli biondi, occhi azzurri e pelle delicata.
Da sempre, specialmente sulle gambe, tende ad avere la pelle talmente secca da essere quasi ruvida. In certe zone (a volte dietro alle orecchie, molto più spesso sul collo del piede) compaiono delle eruzioni che a volte si è grattato tanto da farsi sanguinare, tanto che adesso come abitudine gli teniamo le unghiette "sotto zero".
All’ultimo bilancio di salute di un mesetto fa circa, ho fatto notare la cosa alla pediatra di famiglia, la quale ha liquidato il tutto con un’occhiata sbrigativa e la diagnosi di dermatite atopica, suggerendomi di dare sulle bollicine del Gentalyn, per un impatto iniziale, e proseguire ad idratare con della buona crema idratante, facendomi il nome della Lichtena.
Le scrivo perché, come potrà vedere dalle immagini allegate, la situazione è al momento degenerata: l’irritazione è limitata alle gambine, ma è a grosse chiazze rosse, ruvide al tatto, con delle bollicine sottopelle.
Rispetto a quello che può sembrare vedendole, il bimbo non si gratta poi molto. Certo, gli teniamo i pantaloni lunghi, ma non va a cercare le bollicine per grattarle, lo fa piuttosto quando è rilassato alla tv, allora tira su il risvolto del pantalone e si martoria le caviglie.
Non ho notato il minimo miglioramento, seguendo il suggerimento della mia pediatra. Mi può consigliare?
O è il caso che lo faccia vedere da uno specialista dermatologo?
La ringrazio anticipatamente dell’attenzione che potrà dedicarmi, ed in generale dello splendido lavoro che sta svolgendo nel sito.
Claudia

Cara Claudia,
non si dovrebbero dare consigli molto specifici via mail, però, visto che è molto probabile che si tratti di eczema atopico, prova con Elidel crema 2 volte al giorno sulle chiazze rosse, con alcune gocce di antistaminico per bocca ora che ha prurito in fase acuta (Tinset, una goccia ogni due chili di peso x 2 volte al giorno).
Lavalo con prodotti molto delicati come l’olio Vea oppure il latte di crusca di riso Savel per il bagno. Per massimo scrupolo, visto che è un accertamento che non disturba il bambino, puoi fare un esame delle feci per la ricerca di candida albicans: la candida è un parassita abituale dell’intestino, ma in certi casi, in occasione di uno squilibrio batterico della flora intestinale, può moltiplicarsi in eccesso e dare i sintomi più strani.
Questo succede anche quando l’intestino è irritato da cibi ai quali è allergico o intollerante: allora devi capire se vi è qualcosa nella dieta del bimbo che dovresti eliminare (pomodori, pesche, pesce o simili).
Se la componente di allergia alimentare fosse accertata si potrebbero dare farmaci preventivi delle reazioni allergiche, ma via mail proprio non si può andare oltre.
Elidel è un farmaco modulatore della risposta immunitaria locale della pelle. Esso, sopra i due anni, normalmente è ben tollerato ed efficace – sempre che la diagnosi di dermatite atopica sia accertata – però la crema non va applicata per lunghi periodi in quanto non si conoscono ancora perfettamente gli effetti a lungo termine del pimecrolimus (il principio attivo).
Se la pediatra che segue il bimbo non fosse d’accordo sull’uso dell’Elidel, non resta che una crema a basso dosaggio di cortisone in una formulazione a bassissimo assorbimento. Andrebbe però fatta una corretta diagnosi differenziale con la mastocitosi diffusa o altra dermatite perché mi sembra di notare una sfumatura giallastra su alcune delle chiazze visibili nella foto.
Le creme emollienti vanno poi date a volontà e ce ne sono tantissime valide. La Avène, da non confondere con Aveeno, è una linea cosmetica che ha buoni prodotti per l’infanzia specifici per l’atopia, così come Triderm e Xeramance: c’è solo l’imbarazzo della scelta.
Un caro saluto,
Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone