Emocromo – ferro molto basso


 

Gentile Dottoressa Daniela,

le scrivo in quanto ho letto varie sue risposte e sono certa saprà fornirmi alcuni chiarimenti.

Ho un fantastico bimbo di 19 mesi, Davide, che purtroppo durante questo inverno rigido si è ammalato diverse volte. Premetto che sia io che il papà lavoriamo, pertanto siamo costretti ad avvalerci di una sorta di asilo nido domestico, una casa adibita ad asilo dove soggiornano quotidianamente in media sei bambini, qualcuno più, qualcuno meno.

Circa un mese fa il pediatra ha riscontrato, dopo una visita dovuta ad un forte raffreddore, placche alle tonsille pertanto ha prescritto l’antibiotico Augumentin per 7 giorni associato ad Aerosol con Clenil per tre volte al giorno.

Nel corso di questa cura io sono stata influenzata ed ho gentilmente trasmesso il mio virus al piccolo già debilitato. È seguita una influenza del papà e Davide ha avuto per 6 giorni febbre a 38,5, che abbiamo "curato" senza antibiotico pensando fosse virale, solo con antipiretico all’occorrenza, ed anche perché, dopo un tampone faringeo negativo, tutto faceva pensare ad una forma virale.

Sta di fatto che la febbre è passata per tre giorni durante i quali Davide è stato a casa con me, solo la tosse profonda e mai matura non accennava a passare, di colpo si è ripresentata la febbre a 39° e nei tre giorni successivi a 40°. Fortunatamente scendeva con l’antipiretico per circa 6-7 ore e Davide si riprendeva come nulla fosse.

Peccato che nel corso di queste malattie ricorrenti abbia deciso di non mangiare nulla, se non il mio latte e piccoli assaggi di carne o pasta.

Spaventati abbiamo contattato il pediatra che ha prescritto Aerosol con Clenil, Morniflu 2 volte al giorno e soprattutto delle analisi del sangue delle quali riporto i risultati:

G.O.T.(AST) 38, G.P.T. (ALT) 10, FERRO 19*, VES 1^ora 49*, P.C.R.(PRO.C.REAT) 66,8*, IMMUNOGL.A 0.60, IMMUNOG. G 5.61*, IMMUNOG. M 0.64, FERRITINA 165, MICROPLASMA PNEUMONIAE IgM NEGATIVO, IGE-T IGE TOTALE 0.163 – 66.28KIU/L, nelle urine solo rari leucociti

EMOCROMO: WBC 14.17, RBC 4.30, HGB 10.8, HCT 31.5, MCV 73.3, MCH 25.2, MCHC 34.4, RDW 12.7, HDW 3.58, PLT 254, MPV 9.1, %NEUT 58.7, %LYMP 24.3, %MONO 9.5, %EOS 0.7, %BASO 0.2, %LUC 6.7, #NEUT 8.31, #LYMP 3.44, MONO 1.34, #EOS 0.09, #BASO 0.03, #LUC 0.94, MICRO ++, HC – VAR +, HYPO +, ATYP +, VCA IgG, EBV IgM < 10.00, EBNA IgG < 3

urinocoltura: carica batterica non significativa.

Farò vedere queste analisi al pediatra, però vorrei tanto conoscere il suo parere e la sua interpretazione. Mi potrebbe aiutare? Le chiedo scusa per la lunghissima mail e soprattutto per le analisi riportate.

La ringrazio in ogni caso ed attendo fiduciosa. La saluto e ringrazio, Daniela

Un po’ di carenza di ferro, sia all’età del tuo bimbo, sia dopo qualche infezione, non si nega a nessun bambino e gli indici di flogosi alterati (ves, pcr) sono più che naturali in corso di infezione, specie se l’influenza si è sovrapposta alla tonsillite (il pediatra, ragionevolmente, ha voluto capire se la tonsillite fosse dovuta alla mononucleosi ma lo si esclude).

Non vedo altri valori alterati in modo particolarmente saliente. Ti consiglio di aspettare la guarigione totale del bimbo e di approfondire le indagini con il dosaggio della transferrina e ferritina, oltre ad un ulteriore emocromo. Se si confermasse, come penso, una anemia ipocromica, un periodo di ferro somministrato per bocca risolverebbe il problema. Non mi sembra che ci sia nulla di cui allarmarsi.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone