Emazie nelle urine

Salve,

ho un bimbo di 3 anni; da qualche giorno ha la febbre così la pediatra mi ha detto di fare delle analisi delle urine, ma il risultato mi ha lasciata un po’ perplessa e anche se la dottoressa mi ha detto di non preoccuparmi io sono un po’ preoccupata.

Praticamente a mio figlio sono risultati delle tracce di sangue nelle urine e anche l’acetone. Il risultato è: nitriti assenti, emoglobina ++, corpi chetonici+++, muco pus assente, pigmenti biliari assenti, urobilina normale, spero di avere al presto un suo consiglio.

Cordiali saluti

La febbre aumenta il metabolismo dell’organismo e, di conseguenza, il fabbisogno energetico e i bambini, quando hanno febbre e stanno male, spesso mangiano poco o non vogliono mangiare, pertanto producono acetone frequentemente. Nello stesso tempo è altrettanto frequente la presenza di emazie nelle urine durante un episodio febbrile acuto, specialmente nei bambini. Pertanto, come ti ha già detto la tua pediatra, non sussistono motivi di preoccupazione.

Naturalmente sarà opportuno ripetere un esame delle urine dopo una settimana o al massimo 10 gg dalla guarigione per valutare se l’ematuria persiste o meno. Il campione di urine va sempre prelevato in modo corretto cercando di raccogliere solo la parte intermedia del mitto, cioè lasciando andare la prima urina e l’ultima del getto e raccogliendo solo l’urina intermedia, sempre che il bimbo sia continente e la sappia urinare nel vasino o nel wc.

Un caro saluto, Daniela

 

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone