Dubbi sui pasti ad otto mesi


 

Dottoressa buongiorno,

sono la mamma di un bambino di quasi otto mesi, è un bambino che soffre di RGE che è curato con ottimi risultati con il Ranidil.

Il bimbo cresce benissimo fin dalla nascita e adesso è più di nove chili ed è più di 70 cm di altezza, gattona tutto il giorno e cammina appoggiandosi ai mobili.

Detto questo arrivo al punto: io non ho ancora capito come dovrebbe essere alimentato un bambino di quasi otto mesi. Lo allatto alle sei e trenta del mattino e poppa di gusto… poi a metà mattina lo allatto di nuovo,ma non mi sembra molto affamato… e mi viene quasi il dubbio se sia il caso di allattarlo o meno.

Il problema è che se non lo allatto vuole la pappa alle 11 (e io per comodità gliela vorrei dare sempre alle 12). Allattarlo alle 11 non mi va perché poi perde appetito e non mangia la pappa. Poi alle 12 gli do la pappa con la carne che mangia con gusto. Alle 15 lo allatto, ma anche qui non mi sembra particolarmente affamato, e alle 17 gli do la frutta che mangia con gusto.

Alle 19.30 mangia la pappa con il formaggino e alle 21.30 prima di andare a letto poppa due minuti per addormentarsi. Poi alle 00.30 si sveglia per poppare.

Cosa mi consiglia di fare a meta mattina e meta pomeriggio? Premetto che vorrei allattarlo il più possibile e temo che eliminando le poppate di mattino e pomeriggio mi diminuisca il latte.

Poi ho un altra domanda: ho introdotto quasi tutti i tipi di carne a pranzo e alla sera do il formaggino, vorrei introdurre il pesce e il prosciutto cotto: mi consiglia di metterlo a pranzo al posto della carne o alla sera al posto del formaggino? Mi può indicare le dosi di carne pesce prosciutto cotto e formaggi? Per ora ho sempre dato un vasetto intero di omogeneizzato di carne a pranzo e mezzo vasetto di omogeneizzato di formaggino alla sera, ma dagli otto mesi vorrei passare ai cibi freschi. La ringrazio molto.

Ne approfitto per porle un’ultima domanda: come le dicevo all’inizio il mio bimbo praticamente cammina, devo sostenerlo? Sforza troppo le anche?

Grazie ancora

Ma quanti falsi problemi! Continua ad allattarlo come stai facendo e lascia che sia il bimbo a staccarsi dal seno quando è sazio, prima a metà mattina e di pomeriggio, più tardi la mattina presto e dopo cena.

Detto ciò, potresti eliminare la poppata attorno a mezzanotte, perché penso che dopo due pappe così complete proprio al bimbo non serva.

Compiuti gli otto mesi puoi introdurre pesce e prosciutto, cotto o crudo magro che sia e questi nuovi alimenti possono essere in sostituzione del formaggio perché, a mio parere, dare formaggio tutte le sere potrebbe essere troppo.

Sempre dopo gli otto mesi puoi tranquillamente eliminare gli omogeneizzati e la porzione di carne sarà di 30, massimo 40 gr, mentre quella di pesce di 40-50 gr, quella di prosciutto 25-30 gr e quella di formaggio idem, un po’ di meno se il formaggio è piuttosto grasso, un po’ di più, cioè come la carne, se il formaggio è di quelli più magri.

Per quanto riguarda il movimento: lascialo muovere come vuole, gattonare come vuole, arrampicarsi come vuole e limitati a sostenerlo solo quando vedi che te lo chiede o che ne ha bisogno.

Non cedere alla tentazione di metterlo nel girello ma lascia che sperimenti liberamente tutte le tappe dello sviluppo motorio con i ritmi che gli sono propri senza forzarlo. In questo modo il bambino farà solo le cose che sarà in grado di fare e che non gli comporteranno problemi o forzature. e che quindi non saranno dannose per anche, gambe e via discorrendo.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone