Dorme prona e sotto il piumone


 

Gentile Dottoressa,

torno a disturbarla per un problemino che forse sembrerà sciocco ma che mi angoscia decisamente: dopo un mese di sonno disturbatissimo in cui mia figlia (8 mesi e mezzo) ha smesso di dormire tranquillamente, ma ha iniziato con risvegli, problemi con l’addormentamento ecc. ecc. ho provato a metterla nel lettino in una posizione che le ricordasse l’unico modo in cui dorme ultimamente (cioè addosso a me a pancia in sotto, stesa).

Così giusto ieri sera la ho messa nel lettino a pancia in sotto, sopra una copertina morbida che le ricordasse un po’ il modo che ha di dormire addosso a me (ci avevo provato senza copertina ma si rigirava e finiva per dormire nella stessa posizione sul piumone.

Non so se sia una coincidenza, ma ha funzionato: stanotte ha dormito dalle 21.30 alle 08,00 della mattina con brevissimi lamentini circa tre volte durante la notte, ma senza che si svegliasse del tutto e tornando comunque a dormire senza il mio intervento.

Per me è un grosso risultato ma mi sono alzata non so quante volte a controllare che respirasse o che non si soffocasse col piumone. Ho paura del soffocamento e della morte in culla, e non mi piace affatto a tal proposito la posizione a pancia in giù per dormire ma sembra che sia l’unica che consenta a mia figlia di tirare tutta la notte senza disturbi (poi comunque è solo una sera, non so se è questa la soluzione reale).

Inoltre ogni volta che sono andata ho dovuto discostare il piumone poiché nel frattempo lei era finita sotto (o se lo era tirato su o era scivolata lei verso il fondo del letto).

Per me questa è fonte di angoscia: come posso fare per far sì che almeno non vada sotto il piumone? E come posso gestire il discorso del dormire a pancia in sotto?

La ringrazio infinitamente, Mary

Il piumone dovrebbe essere leggero, soffice, morbido e di piume d’oca con fodera di cotone, non rincalzato sotto al materasso ma appena appoggiato sul corpo. In questo modo, facendo sia le piume d’oca che il tessuto in cotone, ben passare l’aria, la bimba non correrebbe alcun rischio di soffocamento e rimarrebbe libera di girarsi nel letto come desidera.

Io ti consiglio di continuare a farla dormire nel suo lettino, di eliminare gli eventuali parabordi imbottiti, se li ha, in modo da fare circolare meglio l’aria tra le sbarre, di fare dormire la bimba con un bel pigiamone che includa anche i piedini e di coprirla soltanto con un piumino di piume d’oca molto leggero e a misura di lettino così da non dovere essere rincalzato.

La bambina gestirà, poi, il suo piumino come crederà. Elimina anche il cuscino se dorme a pancia in giù e lasciala su un materasso piuttosto rigido dove non può affondare né col corpo né col nasino. Il dormire a pancia in sotto è stato vietato o comunque sconsigliato soltanto per il fatto di avere constatato che statisticamente la morte in culla avveniva molto più frequentemente nei bambini che dormivano in posizione prona, ma un tempo, prima che fossero fatti tutti questi studi approfonditi sulla morte in culla, tutti i bambini

venivano messi a dormire a pancia in sotto proprio perché è la posizione da loro preferita e perché si credeva, un tempo, che fosse la più sicura per evitare inalazioni di latte in seguito a rigurgiti, ma la certezza assoluta che la posizione prona favorisca la morte in culla, in realtà, non c’è del tutto.

Considera poi che i bimbi, nel sonno, si muovono e lo hai visto con la tua e, in fin dei conti, non mantengono mai tutta la notte la stessa posizione. Comunque, se la bimba ha un sonno profondo, una volta addormentata potresti leggermente girarla almeno su un fianco per stare più tranquilla, poi, nel corso della notte, farà quello che vorrà.

I sei primi mesi, più rischiosi per la morte in culla, sono passati e visto che dormendo nella stessa posizione su di te non è mai successo nulla, perché angosciarsi proprio ora? Se proprio non riuscissi a stare serena, ti potrei consigliare un ciuccio che, stimolando movimenti ritmici dei muscoli delle guance, renderebbe il ritmo respiratorio della bimba sempre regolare impedendo periodi di apnea, ma per molti altri versi non è certo un consiglio ortodosso.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento