Delucidazioni


 

Buongiorno,

 

due delucidazioni:

     

  • ho letto che narlisim gocce non può essere somministrato a bambini di età inferiore ai 12 anni. Ho un bimbo di 14 mesi e mi è stato prescritto da un ottorino specialista (2 gocce per narice 2 volte al dì per 5 gg);

  • sempre al bambino, in associazione a narlisim, è stato prescritto aircort 50 mcg (1 goccia a narice 2 volte al dì per 1 settimana e 1 volta al dì per altre 2 settimane) per ingrossamento adenoidi. Fra una settimana deve fare la vaccinazione trivalente insieme al 2° richiamo meningococcica. Non ci sono problemi iniziare prima (o subito successivamente alla vaccinazione) tale cura con corticosteroidi? O è meglio distanziarla? in caso, di quanto?

 

Grazie

 

 

 

 

Tutti i decongestionanti nasali contenenti vasocostrittori o sostanze simpaticomimetiche possono indurre reazioni collaterali anche importanti sia a carico del sistema cardiocircolatorio e respiratorio nonché reazioni allergiche cutanee e crisi ipotoniche.

 

Reazioni allergiche a parte, che sono possibili con qualsiasi tipo di farmaco, gli altri effetti collaterali, benché rari, sono statisticamente più probabili nei bambini piccoli, pertanto, pur essendo il narlisim un farmaco comunemente utilizzato da molti anni anche nei bambini, corre l’obbligo per la casa farmaceutica che lo produce, avvertire che il suo utilizzo è sconsigliato sotto una certa età o per lo meno è consigliato soltanto se prescritto da uno specialista che si suppone essere al corrente dei possibili effetti collaterali e averlo, quindi, prescritto a ragion veduta.

 

La breve durata della terapia è confortante e le preoccupazioni riguardo a questo farmaco non devono comunque essere eccessive, pertanto io non lo sospenderei.

 

Quanto alle vaccinazioni: esse possono tranquillamente essere praticate in corso di terapia cortisonica locale e non vanno rimandate a meno che il bimbo non abbia una qualche patologia febbrile in atto.

 

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento