Crescita lenta a otto mesi


 

Buongiorno,

sono la mamma di un bimbo di otto mesi che ho allattato esclusivamente al seno fino ai sei. Alla nascita pesava 2,950 Kg e ed era lungo 48 cm. A 2 mesi pesava 4.900 kg, a tre mesi 5.600 kg, a quattro mesi 6.020 kg a cinque mesi 6.250 kg, a  6 mesi 6.820 kg, a sette mesi 7.060 kg.

Ora, a otto mesi, pesa solo  7.230 kg ed è lungo 71.2 cm . Intorno al settimo mese il suo peso non è aumentato per tre settimane circa  a causa forse, del ritorno del mio ciclo o dell’inizio della dentizione.

A pranzo mangia pastina con carne (da poco alterno con i legumi) e passato di verdure con un cucchiaio di olio, a cena, patate schiacciate, pastina o farina di cereali con formaggio (emmenthal, groviera, ricotta, parmigiano), olio e verdure. La settima prossima introdurrò il pesce variando anche con il riso.

Io lo allatto ancora a richiesta, generalmente al mattino appena sveglio, a metà mattinata, a volte anche dopo pranzo, il pomeriggio, la sera prima di addormentarsi e durante la notte anche fino a 3-4 volte.

Sono contenta di allattarlo ancora e vorrei continuare a farlo almeno fino ad un anno ma sono molto preoccupata della sua scarsa crescita. Devo dire che il bambino non è un gran mangione né a pranzo né a cena e le sue poppate non durano più di 3-5 minuti cercando di rado il secondo seno.

A volte mi sento il seno completamente svuotato e lui si attacca di continuo, altre volte lo sento turgido ma non me lo svuota mai completamente. Sino ad ora i tentativi di introdurre uno spuntino di frutta o yogurt a metà mattina o pomeriggio, dopo il mio latte, non hanno sortito grandi risultati. 

A pranzo e a cena mangia di media 150 grammi di pappa (considerando primo e secondo mischiati con le verdure).

Vorrei una sua opinione perché temo che il mio latte (che continua a cercare di continuo e sembra preferire ai cibi solidi) non gli fornisca più i nutrienti di cui ha bisogno e sto valutando la possibilità d introdurre del latte artificiale.

Oppure dovrei forse eliminare le poppate di metà mattina e pomeriggio e sostituirli soltanto con degli spuntini in modo che arrivi ai pasti principali più affamato?

Sbaglio ad allattarlo ancora così spesso? Potrebbe esserci un’intolleranza alimentare che lo fa crescere così poco? Come interpreta la sproporzione tra peso e altezza? Potrebbe darmi anche dei suggerimenti sulla dieta che dovrebbe seguire? La ringrazio di cuore.

Il tuo bimbo mantiene semplicemente lo stesso suo percentile di nascita, almeno per quanto riguarda il peso, mentre la sua altezza va alla grande. Il bimbo è nato snello, con una massa grassa scarsa e questo fa si che la sua crescita mensile sia altrettanto scarsina, visto che nei primi mesi di vita l’incremento ponderale è dovuto principalmente all’aumento della massa grassa.

Se il bimbo si mostra sazio, continua pure, se vuoi, con il tuo latte e magari, aumenta un po’ la quantità delle due pappe e dai la frutta dopo i due pasti principali visto che fuori pasto non la vuole.

In un secondo momento potrai riprovare con uno yogurt al pomeriggio, tanto per continuare ad alimentarlo con il cucchiaino e non dargli il biberon, continuando con il latte tuo mattina, metà mattina, dopo cena e di notte finché lo vorrai.

Se il bimbo cresce bene in altezza non ti porre eccessivi problemi: quando avrà fame te lo farà capire senz’altro. Se il bimbo assomiglia a te e tu crescevi nello stesso modo alla stessa età, poi, non c’è proprio nulla da fare perché le modalità di crescita, come la costituzione, si ereditano e sarebbe lo stesso discorso se assomigliasse al padre.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone