Crescita arrestata da due mesi


 

Buongiorno dottoressa,

ho una bimba di 15 mesi che pesa solo otto chili ed è alta 74 cm. Premetto che è nata di 2.690 per 47 cm.

Il mio problema è che da un mese a questa parte la bambina non vuole mangiare quasi niente, rifiuta quasi tutto. Ho fatto gli esami del sangue e dell’urina e fortunatamente non c’è niente e non è intollerante al glutine, ultimamente fa cacca gialla e molliccia e ha tanta aria nel pancino: non so cosa fare o cosa pensare.

La mia pediatra, visto che gli esami sono a posto, non mi dice niente ma io sono preoccupata anche perché adesso siamo fermi sugli otto chili da più di due mesi.

Vorrei un consiglio, grazie in anticipo

Il problema della bimba è soprattutto il peso, non l’altezza che, pur su un percentile basso, è nella fascia di normalità.

Il peso, anche considerando che alla nascita era basso, si è attualmente collocato su un percentile inferiore rispetto a quello di nascita ed è su questo che bisognerebbe riflettere.

Per avere una idea più chiara del problema dovrei, però, conoscere le varie misurazioni dalla nascita ad ora e anche altezza e peso dei genitori o di eventuali altri fratelli della bimba.

Le feci gialle e mollicce possono dipendere da una eccessiva quantità di latte per le esigenze della bimba e se si associano a flatulenza si potrebbe pensare ad una intolleranza al lattosio. Ma questo potrebbe spiegare in parte l’inappetenza, non il basso peso in quanto una eventuale intolleranza al lattosio non influirebbe in modo tale sulle capacità digestive intestinali da provocare un malassorbimento responsabile del mancato accrescimento come potrebbe essere in caso di celiachia o, più raramente, di allergia alle proteine vaccine.

Pertanto si può tentare una alimentazione con un latte privo di lattosio e, al limite, supponendo che le analisi specifiche per allergia alle proteine vaccine, a questa età, potrebbero ancora risultare negative anche in presenza di tale allergia, visto che la bimba non ha ancora due anni, un latte privo anche di proteine vaccine, per esempio un latte di soia o di riso. Ma ho troppi pochi dati relativi alla bimba per potermi orientare in un senso o nell’altro.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone