Convalescenza dopo varicella


Gentile dott.ssa,

sono mamma di un bimbo di quasi tre anni e mezzo che la scorsa settimana ha avuto la varicella con decorso abbastanza tranquillo (due giorni di febbre).

Ieri (sei giorni dopo l’uscita delle prime pustole) l’ho fatto uscire approfittando della bella giornata. Da un paio di giorni però è raffreddato e ha cominciato a tossire. Le chiedo: l’ho forse fatto uscire troppo presto?

In ogni caso ora è meglio che non esca per un po’? Visto l’approssimarsi del periodo influenzale è meglio rimandare il rientro a scuola?

Grazie per la sua disponibilità,

Lory


Il periodo influenzale inizia dopo Natale e finisce in primavera! Non pensare all’influenza ma piuttosto, visto che il bimbo non ha obblighi scolastici, tienilo riguardato per almeno una settimana dopo la scomparsa delle ultime crosticine. La varicella lascia uno stato di transitoria depressione immunitaria di alcune settimane ma a me sembra un po’ eccessivo tenere lontano da scuola un bambino in buone condizioni generali per due o tre settimane dopo una varicella, per di più contratta in forma piuttosto lieve.

Certo, se ha raffreddore e catarro (che potrebbe aver contratto comunque indipendentemente dalla varicella) e questo ti suggerisce di continuare a tenerlo lontano da scuola per altri giorni, valuta se sia il caso di rimandarlo per poco tempo prima delle vacanze di Natale o se non sarebbe meglio farlo rientrare direttamente dopo le feste. Ma, ti ripeto, se sta bene, la scuola è già importante anche a tre anni e mezzo.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone