Consistenza delle feci e colon irritabile

0
656

 

Scusi se la disturbo, dottoressa,

ma sono un po’ preoccupata per mia figlia. Provo a spiegarle. Premetto che la bambina ha quattro anni e mezzo.

Nell’ultimo mese ho notato che, quando fa la cacca, la prima parte delle feci è solida ed appare di buona consistenza, mentre il resto delle feci è liquido, come se fosse diarrea, o mucoso. In genere la bambina fa la cacca una volta al giorno.

Qualche giorno fa ha avuto cinque episodi nella stessa giornata con feci liquide, in particolare all’ultimo episodio le feci apparivano trasparenti e schiumose.

Pensandoci bene, però, mi sono resa conto che la bambina alterna feci liquide a feci normali, con intervalli di un giorno,  ormai dalla fine del  mese di dicembre del 2008.

Il pediatra mi ha consigliato di tenere sotto controllo la bambina e di stare relativamente tranquilla in quanto, dai sintomi,  potrebbe trattarsi di una irritazione al colon, e mi ha consigliato di dare alla bambina dei fermenti lattici, in un primo momento ENTEROGERMINA, ultimamente, da circa tre giorni il REUFLOR.

La bambina assume fermenti da circa due settimane, ma, nonostante ciò, le cose non sono cambiate, vale a dire che fa la cacca soltanto una volta al giorno, ma le feci sono all’inizio solide, poi liquide.

Vorrei sottoporre la bambina ad un controllo specifico, per verificare se si tratta effettivamente di una irritazione al colon o di altro, ma soprattutto per capire se la cosa è preoccupante. In ogni caso vorrei qualche consiglio in merito da lei.

Grazie, Ivana

L’ipotesi di un colon irritabile è molto probabile, ma qualche volta queste feci con muco possono dipendere da una intolleranza alimentare (di solito al latte), da errori dietetici, dalla assunzione di una eccessiva quantità di zuccheri, da una alimentazione disordinata con molti fuori pasto e anche dalla presenza di una colonizzazione da candida.

La prima cosa da fare, quindi, è preparare una alimentazione idonea a chi soffre di colite: sospensione del latte per alcuni giorni oppure sostituzione del latte con uno privo di lattosio e solo la maTtina con alcuni biscotti secchi o fette biscottate, un solo frutto al giorno, magari mela o banana, dato lontano dai pasti, a pranzo riso o pasta condita con olio di oliva, parmigiano e, magari, con verdure, purché non a foglie larghe, cioè zucchine, carote, patate, evitare i legumi, come secondo carne bianca o pesce ai ferri o al vapore con contorno sempre di carote o patate e la sera minestra delle stesse verdure ben omogeneizzate o passate al passaverdure con carne o pesce.

Durante il giorno qualche fetta biscottata spalmata di miele o di un velo di marmellata e, se vuole uno yogurt, possibilmente alla soia perché non contiene lattosio. Se questa alimentazione normalizza le feci, il problema è risolto, altrimenti sarebbe bene, magari, approfondire con una coprocultura per germi patogeni( salmonella, shighella, ecc.) e, perché no, la ricerca della candida, con la ricerca del sangue occulto nelle feci e anche con la ricerca di eventuali parassiti come l’ameba o la giardia.

Naturalmente, se è presente muco, le feci andranno osservate al microscopio per valutare la presenza di leucociti, suggestivi di infezione batterica più che parassitaria. Le patologie del tratto intestinale che possono dare diarrea o muco sono molte, ma è bene andare per gradi per poterle escludere una dopo l’altra. Ricordo che i parassiti intestinali possono dare sintomi indistinguibili dalla sindrome del colon irritabile.

Un caro saluto, Daniela

Consistenza delle feci e colon irritabile
Vota questo articolo