Consigli per lo svezzamento e pappa al latte


Cara dottoressa,

le scrivo per avere dei consigli su come abituare la mia bimba di quattro mesi a dei pasti regolari, visto che a fine mese dovrò riprendere a lavorare "a singhiozzo", solo tre giorni a settimana, ma in quei giorni la bimba sarà affidata al papà e alla nonna.

Così, per stare più tranquilla sto cercando di capire gli orari della bimba e di portarli a orari compatibili per le pappe. La bimba viene alimentata con il mio latte che prende al mattino verso le 5 o le 6, poi alle 9.30, alle 12.00 pappa con latte e crema di riso, alle 16 latte con una punta di frutta (perché non la ama particolarmente, ma nel latte la beve) e poi ancora latte (una o due poppate).

Il mio latte lo tiro sempre, prende circa 100-120 gr di latte a poppata (lo so che non è tanto, ma la quantità pare stia aumentando pian piano) e alterno un cucchiaino di biscottino a uno di crema di riso (perché soffre di reflusso). La sera le do il Mellin ar1 (d’accordo con la pediatra abbiamo preferito così, ho avuto alcuni giorni di calo del mio latte e invece di usare il Nidina1 che mi aveva dapprima consigliato, abbiamo optato per il Mellin ar1 per farla riposare meglio la notte e lo stesso vale per la prima poppata del mattino visto che poi si riaddormenta per qualche ora).

Ora, siccome non sempre gli orari sono questi, nel senso che la maggior parte delle volte i suoi orari sono questi, altre volte no, se si sveglia prima al mattino per mangiare li sfasa tutti, ma così non arriva più a mangiare a mezzogiorno e mezzo e io non farò in tempo ad arrivare per darle la pappa di mezzo. Può consigliarmi come fare per abituarla? E, soprattutto, può consigliarmi circa gli orari? Vanno bene così o no?

Dimenticavo, la bimba è nata di kg 3,230 ora pesa kg 6,450 (con questo regime in una settimana ha preso 250 gr, poverina si era ammalata e la crescita era stata un po’ scarsina prima).

Inoltre, per la pappa di mezzogiorno le metto solo 70 gr di latte e la crema di riso che prende affinché sia né troppo solida, né troppo liquida. Ancora la bimba non arriva a finirla tutta, ne lascia un pochino, roba di un cucchiaio scarso, ma sembra la sazi visto che tira altre tre ore e mezzo. Va bene così e aumenterò con gradualità man mano, visto che la piccola ha solo quattro mesi?

Grazie

Imposta l’alimentazione con cinque pasti nelle 24 ore di 150-170 gr, oppure sei se saranno più scarsi. Sei pasti significa alimentare la bimba ogni tre ore e mezzo e cinque pasti ogni 4 ore.

Mattina latte materno, tarda mattinata, cioè 9.30-10, latte materno o frutta o entrambe in piccola quantità per non togliere l’appetito, alle dodici e trenta pappa lattea e dalle 15.30-16 in poi latte tuo o altro, ma sarai tu a valutare visto che sarai tornata.

Nel latte artificiale puoi aggiungere un cucchiaino di crema di riso o di mais e tapioca, ma non lo aggiungerei nel latte antirigurgito.

Se la pappa di mezzogiorno sarà preparata con circa tre cucchiai da tavola di farine precotte, non sarebbe necessario dare altri cereali durante il giorno. La seconda pappa verrà introdotta non prima di un mese o più dalla prima, visto che la prima è stata anticipata e nel frattempo, quando non sarai a casa, latte tuo nel biberon o artificiale ogni tre ore e mezzo circa salvo dopo la pappa di mezzogiorno, quando sarebbe meglio aspettare un pochino di più a meno che la bimba non abbia fame.

Di solito, quando si aggiunge crema di riso o altri cereali al latte in quantità tale da aumentarne la consistenza tanto da farlo diventare cremoso da somministrare a cucchiaio, il latte andrebbe diluito affinché la pappa non diventi troppo pesante da digerire. Quindi penso che 70 gr di latte più una consistente quantità di crema di riso siano sufficienti.

I piccoli dettagli si valuteranno giorno per giorno e tu devi dare fiducia al papà e a chi dovrà occuparsi della piccola senza uscire di casa con l’ansia.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento