Con il cortisone non dorme piu’!!


Gent.ma dott.ssa,
sono la mamma di un bel bimbo di 15 mesi. da circa 3 settimane mio figlio ha tosse e catarro, non solo nei bronchi, ma anche gola e naso. un forte raffreddamento che ha causato anche febbre fino a 38.5, e poi congiuntivite agli occhi con secrezione tipo pus. il suo medico gli ha prescritto bentelan 0.5, 2 v. al di, x 3 giorni e poi passare ad 1 v. ad di. prende tobrastill x gli occhi. e paxabel x stitichezza. premetto che ha fatto anche aerosol con prontinal ma il problema è che ha scatenato ancora più la tosse che provoca vomito è anche sciupato. adesso ha attacchi di tosse secca, ma i bronchi sono liberi, il pediatra dice che avendo la gola arrossata gli provoca tosse. ho notato però che non riesce a prendere sonno come prima nè in braccio ne nel passeggino. adesso come chiude gli occhi si lamenta, si sveglia subito. x fargli prendere sonno almeno 1 ora, prima invece 10 minuti e dormiva. è capriccioso, nervoso.piagnucolone. Con il cortisone sicuramente il catarro non c’è più ma è eccitato più del solito. che mi consiglia? grazie mille. sono preoccupata e stanca!!!




Anche se il dosaggio prescritto è basso, il cortisone può provocare eccitabilità. Ugualmente, il prontinal può scatenare forti accerssi di tosse per aereosol, soprattutto se le prime vie respiratorie sono infiammate. Dovresti aspettare fino alla sospensione del bentelan e fare controllare periodicamente la gola fino a completa guarigione. In questi mesi si scatenano molte forme allergiche e non è escluso che il bimbo abbia una forma di allergia a qualche polline stagionale che giustifica il prolungarsi della tosse stizzosa anche dopo la scomparsa del catarro. Se ti è possibile, prova a portarlo per una giornata intera al mare oppure in un luogo diverso da dove risiedi abitualmente: se dovessi notare un evidente miglioramento dei sintomi, ci sarebbe un motivo in più per pensare ad una forma allergica anche se nulla vieta che all’inizio, il tutto sia stato scatenato da una infezione.

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento