Come integrare nel LA gli omega 3 e 6


 

Egregia Dottoressa,

sono la mamma di Camilla una bimba di 3 mesi.

Ho letto vari articoli che è bene che i piccoli assumano nel latte artificiale acidi omega 3 e 6 quali DHA E AA importanti per lo sviluppo cellulare, Camilla è allattata con allattamento misto(anche se del mio latte oramai ne assume proprio poco) ma nel latte in polvere che assume (holle), l’unico fin’ora provato che le permette di andare di corpo, non c’è l’arricchimento con questi acidi. Come posso integrarglieli? Ci sono degli integratori?

Grazie infinite

Francesca

Integratori alimentari contenenti omega 3, 6 più vitamine se ne trovano in quantità tra i prodotti nutraceutici. Esiste una certa difficoltà a capire la percentuale effettiva di prodotto contenuta o in ogni singola perla gelatinosa, o in ogni bustina o in ogni goccia di prodotto in base alle varie formulazioni così come esiste una certa difficoltà per scarsi riferimenti in proposito a capire la qualità dei controlli effettuati su questi prodotti prima di essere messi in commercio in quanto i pochi studi effettuati su alcune delle decine di prodotti simili che si possono trovare in commercio hanno dimostrato che mediamente la concentrazione effettiva di questi omega 3 quasi mai superava il 50% del peso della capsuletta gelatinosa e a volte anche molto meno e per di più, essendo sostanze ricavate dal grasso dei pesci, in esse si ritrovano inquinanti come mercurio, diossina e simili, anche se in quantità dichiarate veramente minime.

Un altro problema sono le formulazioni per bambini che non sono quasi mai soltanto costituite da omega 3 in purezza, ma vi sono integrazioni vitaminiche e di acido folico che sono dosate in modo approssimativo, nonché altre sostanze incluso il miele come dolcificante, ecc.

Ma per farla breve, viste le proprietà benefiche degli omega 3 sia sulla struttura e sulla attività cellulare, in particolare sulle cellule del sistema nervoso, sia come modulatori dell’immunità nel senso di ridurre le reazioni eccessive nei soggetti allergici o ipereattivi ed aumentare le reazioni immunitarie nei soggetti immunocompromessi, per farla breve, dicevo, ti poso indicare tre prodotti che potrebbero fare al caso tuo. Per un adulto, AMB Well PGFO Omega3 in perle gelatinose, marca controllata che promette una concentrazione di prodotto per capsula superiore al 60%, per un lattante fino al primo anno di vita, Ribes Bimbi gocce della Pharmalife che contiene ribes nigrum oltre a vitamine del complesso B e acido folico da mettere nel latte in quantità di 5 gocce ogni 100 gr di latte fino allo svezzamento con le prime pappe, poi, dal sesto, settimo mese in poi, 20 gocce due volte al giorno. Compiuto il primo anno di vita si possono dare le bustine di Vita DHA Kids, al miele, una bustina al giorno anche spremuta direttamente in bocca perché al bambino sembrerà di mangiare un cucchiaino di miele.

Anche il tuo latte ne contiene ed è auspicabile che tu continui a darlo alla bimba anche se in quantità minima, magari assumendo tu stessa integratori di acidi grassi polinsaturi oppure molto pesce, frutta secca (con moderazione), legumi e oli di oliva, mais, girasole e lino. Anche l’olio di borragine (borrago officinalis) contiene molti omega 3 e 6: in formulazione per bambini esiste PediaCal gocce che oltre all’olio puro di borragine contiene anche vitamina A e D3 e di cui si consigliano 10, 12 gocce due volte al giorno, ma la quantità rispettiva di vitamine A e D3 non sono ben specificate e diventa difficile calcolare la quantità effettivamente necessaria ad un bambino piccolo con tutte queste imprecisioni. Infine esiste il prodotto Daiet B della Humana che contiene acido linoleico e di cui si consigliano una ventina di gocce al giorno come integrazione dietetica. Non contenendo altre vitamine associate, forse è il prodotto più semplice da utilizzare.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone