Colichette e Mylicon


Buongiorno dottoressa,
la mia bimba di 52 giorni soffre di coliche intense, soprattutto serali e notturne.
Dopo averle somministrato un rimedio omeopatico, con scarsi risultati, le ho dato mylicon 10 gocce per due volte al di’, per un giorno e mezzo, in quanto la sofferenza nello spingere per eliminare l’aria era quasi superiore a quella delle coliche.
E’ insorto però un problema, e cioè, da quando le ho somministrato il Mylicon, non riesce più ad evacuare spontaneamente: devo stimolarla in qualche modo. Prima, al contrario, si svuotava spontaneamente ed abbondantemente.
La pediatra mi ha detto che, in qualche bimbo, il farmaco in oggetto può causare questo effetto indesiderato.
Mi piacerebbe conoscere la sua opinione, sapere se si tratta di un problema transitorio e come devo comportarmi.
Cordialmente.
Claudia

Cara Claudia, la tua bimba deve ancora "organizzare" il buon funzionamento del suo intestino. Non mi specifichi se la allatti al seno o artificialmente, perché la stitichezza è un problema comune nei bambini allattati col biberon. Comunque, io mi regolerei così: se la bimba dimostra di sforzarsi molto per andare di corpo ma poi emette feci di aspetto normale e non dure e asciutte come le caprette, non si tratta di stitichezza ma di insufficiente contrazione dei muscoli deputati allo svuotamento dell’ampolla rettale.

Il problema è transitorio e puoi aiutarla ogni tanto inserendo nell’ano, quando smania per evacuare, la punta di un termometro per adulti per due, centimetri, magari lubrificata con olio, ma non è obbligatorio, ruotandola come se si trattasse di sciogliere lo zucchero in una tazzina di caffè.

Questo stimolo locale provoca il rilassamento dello sfintere anale e facilita l’evacuazione difficoltosa senza utilizzare microclismi o supposte. Ovviamente non devi farlo abitualmente.

Se allatti al seno puoi mangiare più frutta tipo pere o qualche kiwi (senza esagerare perché sono allergizzanti), minestroni di verdura e pochi formaggi e latticini. Ovviamente anche pochi dolci, soprattutto se a base di crema o panna.

Il mylicon puoi somministrarlo tre volte al giorno, un quarto d’ora prima della poppata, a stomaco vuoto e in quantità ridotta, diciamo 5-7 gocce non di più. Ti consiglierei, però, soprattutto, il massaggio regolare del pancino una o due volte al giorno con modalità che sono in parte spiegate sul sito di noimamme ma che non sarebbe male che tu imparassi frequentando un corso di massaggio infantile, semmai esistesse nel luogo dove abiti. Se sei interessata all’idea puoi rivolgerti all’A.I.M.I. (associazione italiana massaggio infantile) per avere informazioni.

In ultimo, non dare tisane dolcificate oltre al latte e soprattutto non darle durante la colica, a meno che qualche sorso di liquido caldo non le stimoli quel famoso riflesso gastro-colico che favorisce l’evacuazione. Ma, per questo, il latte materno dovrebbe bastare. Se invece la bimba fosse allattata artificialmente, puoi tentare di regolarizzarle l’intestino con un latte che contenga maltodestrine oppure aggiungendo una piccola quantità di maltodestrine nel biberon del suo latte artificiale.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone