Coliche neonata


Buongiorno,

sono un neopapà e avrei bisogno di sapere una cosa.
La mia piccola Emma ha due mesi oggi e da qualche giorno la cacca da color senape è diventata verde.
A volte ha delle vere e proprie scariche a volte troviamo solo degli spruzzetti filamentosi verdi grossi come una monetina. Fa tanta pipì.
Dal tardo pomeriggio fino alle prime ore del mattino ogni tanto piange come se avesse dolori di pancia. È nervosa e a volte anche mentre la mia compagna allatta al seno si dimena girando nervosamente la testina. Nelle pesate prima e dopo la poppata in media prende 80/100 gr ma il peso da una settimana a questa parte è aumentato di pochissimo circa 50 grammi.

Cosa devo fare?
 

Primo punto: i lattanti allattati al seno non devono essere pesati prima e dopo la poppata a meno che non vi sia motivo di pensare ad una quantità di latte insufficiente cosa che sarebbe seguita da un comportamento molto eloquente della bimba prima ancora di averne conferma con la pesata.

Secondo punto: il colore delle feci di un lattante allattato al seno può variare di giorno in giorno secondo l’alimentazione della mamma, la quantità di latte assunta, la distanza tra il momento della evacuazione e il controllo delle feci quando si cambia il pannolino (l’ossigeno dell’aria ossida le feci e il colore giallo oro tipico vira in verde più o meno scuro), alcune alterazioni della flora batterica intestinale possono modificare il colore delle feci. La presenza di muco non è reperto normale in senso stretto ma può dipendere da muco ingerito qualora la piccola fosse raffreddata o avesse catarro e non sarebbe quindi da considerarsi un problema di origine intestinale.

Inoltre sarebbe opportuno valutare la prersenza di ragadi al capezzolo che potrebbero fare ingerire sangue materno alla bimba. Il nervosismo durante la poppata con la testa girata da una parte all’altra può dipendere da un rifiuto del latte per sazietà, a volte per sapore sgradito in caso di assunzione di alimenti troppo aromatici come asparagi, aglio in quantità, ecc., ma anche dalla presenza di reflusso gastro esofageo. Alcune volte dismicrobismi intestinali si accompagnano a infezioni alle vie urinarie, solitamente cistiti.

Alla fine del primo mese di vita possono iniziare le coliche cosidette funzionali dovute ad immaturità della peristalsi intestinale. Il comportamento della piccola va, quindi, valutato giorno per giorno. Comunque, se fa molta pipì vuol dire che mangia molto, pertanto il latte non le manca di certo. Se per una settimana non è cresciuta molto non ha nessun significato a due mesi in quanto dalla fine del primo mese di vita in poi il peso si deve controllare solo mensilmente e l’incremento constatato non è altro che la somma dei vari incrementi settimanali che possono anche essere molto diversi l’uno dall’altro. Se continuasse la presenza di muco nelle feci, oltre a valutare la qualità dell’alimentazione materna – non troppo latte e latticini, non troppi dolci o cibi grassi o brodi di carne, ecc. – e la presenza o meno di catarro nelle prime vie respiratorie e se oltre al muco e alle feci spesso verdastre ci fosse marcata inappetenza costante, pallore, malessere generale e/o febbre, sarebbe indicato un esame delle urine per escludere una infezione urinaria. Quindi, per ora, a mio avviso non resta altro che osservare la piccola per alcuni giorni.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone