Coliche, Mylicon e tipi di LA

0
394

 

Buongiorno,

sono la mamma di una bimba di due mesi ed avrei alcune domande da fare:

– ieri ho provato a dare il MYlicon per evitare le coliche, ma circa un’ora dopo l’assunzione del farmaco la bimba ha cominciato a strillare e agitarsi. Dopo un paio d’ore ho provato ad inserire il sondino rettale e ha cominciato a fare aria, molta aria. È possibile che a lei questo medicinale sembra quasi che faccia l’effetto contrario?

– ogni due giorni, dovrei fare una peretta alla bimba perché sembra che sia stitica: esiste una alternativa?

– ora la mia bambina beve il latte della Plasmon "Pancino", che contiene galattoligosaccaridi e nucleotidi; visto che assume il Mylicon posso darle il Plasmon "normale"?

Cordiali saluti e grazie di tutto, Laura.

Non penso che il Mylicon sia stato la causa del peggioramento dei dolori della bimba: penso che abbia avuto delle belle coliche vista la grande quantità di aria che ha emesso dopo la stimolazione con il sondino e che i dolori hanno raggiunto il culmine proprio quando tutta l’aria si è accumulata nell’ultima parte del colon avendo difficoltà ad essere emessa.

Affinché il farmaco abbia maggiori probabilità di essere efficace, ammesso che tu intenda continuare a darlo, potresti provare a somministrare metà della dose consigliata sul foglietto illustrativo un quarto d’ora prima della poppata, a stomaco vuoto e a poppate alterne, cioè tre volte al giorno, sistematicamente, senza aspettare che la colica si manifesti, cioè preventivamente.

Il farmaco dato al momento della colica, che inizia proprio quando l’intestino è pieno di latte, non è molto efficace perché, prima di tutto quelle poche gocce che si somministrano arrivano prima nello stomaco e solo dopo molto tempo raggiungono il punto dell’intestino dove dovrebbero agire, poi, quando lo stomaco e l’intestino sono pieni di alimento, si diluiscono nel contenuto intestinale e faticano ad agire.

Date preventivamente, cioè prima della poppata, anche se non c’è la colica in quel momento, hanno tutto il tempo di procedere lungo l’intestino e di trovarsi già nel posto giusto quando potrebbe manifestarsi la colica.

Il latte che stai dando è idoneo, ma sappi che tutti i latti artificiali, pancino o non pancino che siano, rischiano di provocare piccoli o grandi disturbi ai bimbi. A volte il problema non consiste tanto negli zuccheri che contengono quanto nelle proteine che sono di derivazione vaccina.

Anche la quantità di latte somministrato deve essere ben calcolata in base al peso della bimba e non tanto in base alla sua fame.

Un caro saluto, Daniela

Vota questo articolo