Coliche, difficoltà ad evacuare, feci fangose



GentilissimaDottoressa,

La mia bimba ha compiuto da pochi giorni seimesi…ha sempre sofferto di pancia, anche se non le definireicoliche in quanto piangeva e tirava le gambe sempre dopo 30 minutidalla poppata, indipendentemente dal momento della giornata.

Purtropponon essendo arrivata la montata latte è stata allattataartificialmente, verso i tre mesi disperati anche se non c’eranoaltri sintomi, se non pianto e aerofagia, siamo passati ad un latteleggermente idrolisato (Pantolac ) e le cose sono decisamentemigliorate. Premetto che la piccola ha sempre defecato una sola voltaal giorno feci molto liquide di colore verde.

Orada 20 giorni abbiamo iniziato lo svezzamento con brodo di verdura(carota,patata,zucchina) mezzo vasetto di omogenizzato, tre cucchiaidi crema di riso, un cucchiaino di olio e grana, inoltre siamopassati al Pantolac 2 sembra però che il mal di pancia sia tornato.Continua tutto il giorno a spingere facendo molta aria, bagnandotantissimo il pannolino nella parte del sederino e lamentandosi moltoprima di evacuare.

Lefeci sono diventate "fangose" e sempre di colore verde. Dacosa può dipendere? Mi devo preoccupare? La bimba cresce anche seavendo il sonno disturbato è sempre molto nervosa.

Laringrazio infinitamente per il suo prezioso aiuto.


Lefeci che mi descrivi non sono normali anche se, a dire il vero,nella alimentazione della bimba  vi è già la zucchina chepotrebbe giustificare il colore verde, mentre la consistenzasemiliquida ha sempre caratterizzato le sue feci  ancheprima dell’introduzione della pappa. Pertanto, per capire qualcosa inpiù, non conoscendo la bimba, quello che posso suggerirti è diricominciare da zero, nel senso che, siccome i problemiintestinali, a parte un primo, transitorio periodo, nonsono migliorati con l’assunzione del pantolac, io sostituireiaddirittura il pantolac con un latte ad idrolisi ancora più spintacome Polilat, Pregomin, Aptamil pepti numero 2, Blemil Plus fi – checredo costi di meno degli altri – Nutriben idrolizzato, Alfaré,Neocate, Hypolac, Nutramigen e altri, oppure con un latte di soia eall’inizio darei soltanto questo senza pappe, magari arricchito dacrema di riso o di mais e tapioca o con un biscottino Primi Mesisenza glutine e senza proteine del latte.

Sele feci dovessero migliorare, dopo una settimana introdurrei la primapappa a mezzogiorno, ma non completa, solo con brodo vegetalefiltrato preparato con carote e patate, senza nessuna verdura verde esenza nemmeno finocchi o sedano anche se non sono verdi, senzapassato delle verdure, senza carne, solo con due cucchiai da tavoladi crema di riso o di mais e tapioca e un cucchiaino di olio evo.Niente parmigiano.

Setutto andrà bene, dopo una settimana o poco più, introdurrei primamezzo poi uno intero liofilizzato di carne di coniglio e agnello,niente tacchino o vitello. Se tutto andrà bene potrai iniziare adaggiungere uno o due cucchiai di verdure bollite e passate, cioèsempre patate e carote; se tutto continuerà bene potrai alloraaggiungere le zucchine al brodo vegetale e anche qualche foglia dibieta che potrai aggiungere ai due cucchiai di passato di verdure, masempre senza dare il parmigiano.

Aquesto punto sarà arrivato il tempo della seconda pappa serale chesarà più o meno come la prima e di latte rimarranno solo duepoppate al giorno, mattina e pomeriggio. potrebbe quindi essere tempodi trarre conclusioni sul latte da continuare a dare alla bimba. Seanche questo tipo di latte che ti ho consigliato non dovessemodificare la situazione, sarà necessario procedere ad analisibatteriologiche delle feci e anche delle urine della bimba, analisiche sarebbe bene, a mio avviso, fare, se le feci non dovesseromigliorare nel giro di tre o quattro giorni di alimentazione con sololatte idrolisato e crema di riso senza minestrina e senza verdure.Naturalmente per valutare il colore delle feci devi evitare di dareda bere tisane e tè alla bimba perché altrimenti il colore dellefeci sarebbe scuro per questo motivo e non per una patologia. Questisono i miei consigli di massima, ma in ultima analisi dovrà essereil tuo pediatra ad avvallarli perché io non posso prescrivereterapie o soluzioni senza conoscere la bambina. Comunque, se credi,puoi tenermi aggiornata.

Uncaro saluto, Daniela

{loadpositionlegals}

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone