Cause di ipersalivazione a tre anni


 

Buongiorno dottoressa,

Sono la fortunata mamma di una bimba di tre anni, bella e sana! L’unica cosa è che saliva molto, al punto che le cola la saliva dalla bocca.

Qualche maestra sostiene che la salivazione sia agevolata dal fatto che si succhia il dito, cosa che fa quando si deve addormentare o quando guarda la tv. In effetti ha iniziato a salivare così a tre mesi, in concomitanza con l’iniziare a succhiarsi il pollice.

Tiene la bocca costantemente aperta, non respira bene col naso (soffre un po’ di adenoidi, come me). Cosa mi consiglia di fare? Vari pediatri l’hanno visitata, ma non c’è patologia. Continuo a consigliare al bambina di deglutire la saliva e di chiudere la bocca, ma è una bimba, la sua mente è altrove.

Benché molti bambini glielo facciano notare, continua a farlo, eppure penso sia imbarazzata quando glielo dicono. Come posso fare?

Grazie mille, spero di averle dato tutti i dati a lei utili. Saluti.

Prima di tutto devi fare controllare bene la bimba dall’otorino perché la necessità di tenere sempre la bocca semi aperta per respirare a causa di una ipertrofia adenoidea può essere la causa o una delle cause dell’ipersalivazione.

Altre cause, oltre all’abitudine di ciucciare il dito o altri oggetti come ciuccio, ecc., possono essere processi infiammatori a carico delle gengive – come accade quando inizia l’eruzione dei denti – o a carico dei dotti salivari.

Anche una malformazione del palato, come il palato ogivale tipico dei bambini che respirano con la bocca o che mettono costantemente ciuccio o dito in bocca può provocare ipersalivazione. Inoltre ci può essere un discorso di pigrizia nel deglutire e su questo ultimo punto si deve giocare d’astuzia, promettendo qualcosa di gratificante se la bimba non si bagnerà più di saliva e via discorrendo.

Se il dito in bocca ha creato una malocclusione dentaria, anch’essa va valutata. Quindi, dopo otorino, pediatra, dentista e/o ortodontista, non resta che sensibilizzare la bimba su questo problema, migliorare la sua autostima promettendo una bella cosa se smetterà di lasciare che la saliva le esca dalla bocca e fare in modo che elimini l’abitudine del dito in bocca distraendola e distogliendola da questa funzione quando la si vede con il dito in bocca.

Eventuali problemi di deglutizione dovranno essere valutati dal neurologo ma si escludono se la bimba non ha difficoltà a deglutire il cibo e i bocconi solidi.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone