Capricci a tavola


 

Cara dottoressa,

sono la mamma di un angioletto di 11 mesi, non mi ha mai dato grossi problemi e lo svezzamento procedeva bene finchèé un giorno ho provato a dargli il pesce e ha cominciato a fare capricci a tavola, gira la testa, non vuole mangiare, piange e si lamenta e delle volte senza neanche sapere cosa ho preparato, solo alla vista del piatto.

Altre volte il pasto procede bene, delle altre anche se piange che nno vuole mangiare riesco a infilargli qualcosa in bocca e lui sentito il sapore si convince e mangia tutto.

Come posso evitare questo teatrino e soprattutto come mai ha assunto questo atteggiamento?

Grazie

I sapori nuovi, non abituali, non sono quasi mai subito graditi ai bambini. Spesso le mamme fanno assaggiare troppe cose nuove tutte assieme o molto in fretta prima ancora che il bambino sia pronto ad accettare positivamente questi cambiamenti; altre volte è l’atteggiamento troppo insistente o impositivo della mamma che cerca di ficcare il cucchiaio in bocca al bambino a tutti i costi anche quando questi gira la testa da un lato ad indispettire il bambino.

Allora cerca di individuare i sapori e gli alimenti che il piccolo gradisce di più e riproponigli quelli senza cambiamenti fintanto che non avrà ripreso fiducia nel momento del pasto.. Poi, quando si sarà di nuovo tranquillizzato, prova ad effettuare qualche piccolo cambiamento, magari mischiando il pesce con la solita carne o il solito formaggio.

Piano piano, se lo accetterà più volentieri, lo darai da solo e farai così con tutti gli altri nuovi alimenti. Non forzarlo mai ma piuttosto rispetta i suoi tempi e i suoi ritmi e fai in modo che il momento del pasto non sia una lotta perenne ma un gioco e un momento di comunicazione come tanti altri, per esempio come il bagnetto.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone