Bimbo prematuro e reflusso


 

Gentile Dottoressa,

 

sono la mamma di Federico, nato a 30+2 di 1,070 kg, adesso ha tre mesi e mezzo e pesa quattro kg.

Il bimbo si nutre di latte materno che io però provvedo a tirarmi meccanicamente.

 

Da circa 2 mesi soffre di continui rigurgiti/ vomiti accompagnati da singhiozzi, pianti durante le poppate.

Si inarca spesso la schiena e pone il capo all’indietro. Il nostro pediatra ci ha prescritto in un primo momento un addensante (il medigel) che non è riuscito a fermare il malessere, quindi siamo passati all Antepsin che, dopo circa una settimana senza risultati soddisfacenti è stato sostituito, dal pediatra, con Omeprazen 10 mg (mezza compressa la mattina e mezza la sera per 10 giorni) e inoltre abbiamo sospeso la somministrazione del ferrosil.

 

Sono trascorsi i 10 giorni ma i risultati sono ancora altalenanti, inoltre dagli esami delle urine (fatti dopo l’assunzione dell’Omeprazen) risulta la reazione alcalina.

 

Può darmi una mano a capire cosa sta succedendo?

 

Ringraziandola anticipatamente

cordiali Saluti

 

Marika Lo Piccolo

 

 

 

 

Io approfondirei l’analisi delle urine, se il pediatra che segue il bimbo non vi ha provveduto, visto che la reazione alcalina delle urine può dipendere anche da una infezione alle vie urinarie. Eventualmente si potrebbe anche sostituire l’omeprazen con il ranidil, anche se i due farmaci sono più o meno equivalenti riguardo ai risultati.

 

Per il resto: terapia posturale tenendo il bimbo spesso verticale nel marsupio, con il materasso sollevato quando è nel lettino o nella culla.

 

Anche una certa attenzione alla tua alimentazione, con limitazione di latte vaccino, latticini e cibi ad alto contenuto di grassi, insaccati, fritti, ecc. ecc. non guasterebbe. Per il resto, bisognerà attendere una maggior maturità del bimbo.

 

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone