Bimba nata prematura che non beve più abbastanza latte


 

Gentilissimi dottori,

sono la mamma di una bimba prematura (nata alla ventiquattresima settimana di 590 grammi il 7-09-08).

Sono preoccupata perché mia figlia da un po’ di tempo non ne vuole proprio sapere di mangiare il latte- Appena uscita dall’ospedale, a dicembre, assumeva Mellin 0, a gennaio le hanno dato il Formulat 1, ma con questo vomitava, e una settimana dopo Mellin 1.

Ora sono due mesi che assume questo latte. Quando mangia, mangia 20-40 massimo 60 grammi di latte (prima ne mangiava 100-120). Dopo questo quantitativo incomincia a dimenarsi muovendo la testa a destra e a sinistra, piangendo, poi si mette le mani in bocca! Mi potete dire come posso fare per farla mangiare? Si è stancata di questo latte e devo prenderne un altro?

Da una settimana la pediatra ci ha detto di inserire mela pera e banana, un vasetto di omogeneizzato al giorno. Ma non è troppo piccola per assumere già la frutta? Come si inizia lo svezzamento?

Grazie mille, spero che mi possiate aiutare. Silvia

I sintomi che mi descrivi farebbero pensare al reflusso gastroesofageo più che a rifiuto del latte che sta assumendo ora ed è questo quesito che dovresti sottoporre alla tua pediatra.

La bimba, essendo nata di 24 settimane, dovrebbe ora essere considerata nel quinto mese di vita corretto, se i miei calcoli sono giusti e a 5 mesi un bimbo può tranquillamente essere svezzato anche se non ha raggiunto gli otto chili.

Prima delle pappe, comunque, dovrebbe iniziare ad abituarsi alle farine, cioè agli amidi delle farine, introducendo con molta gradualità un po’ di crema di riso mais e tapioca nei biberon, poi un po’ di biscottino granulato; poi farà conoscenza con il cucchiaino iniziando a mangiare un po’ di frutta e solo dopo potrà, a mio parere, assaggiare le prime pappe.

Se tutti questi cambiamenti non sono ancora avvenuti, iniziando ora saranno finiti fra un mesetto circa e questo allontanerà un poco lo svezzamento.

Io parlerei con la tua pediatra in merito all’ipotesi di reflusso gastroesofageo: esso, tra l’altro, giustificherebbe l’arricchimento del latte con amidi quali farina di riso o di mais, che sono degli addensanti.

Non posso suggerirti le quantità di latte da somministrare perché non conosco il peso della tua bimba, ma se vuoi puoi scrivermi nuovamente e ti spiegherò tutto più in dettaglio.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone