Bimba irritabile e nervosa: forse è colpa del cortisone?


Buongiorno Dottoressa,

vorrei alcune spiegazioni in merito ad un fatto che sta accadendo a mia figlia di 3 anni. Ultimamente ha fatto delle cure per via della tosse: nel mese di marzo ha preso supposte di Mucosolvan e Gramplus e Bentelan (la prima settimana del mese), nel mese di aprile Bentelan e Klacid (sta finendo). Da circa 10 giorni la bambina è cambiata, cioè è diventata nervosa, agitata, scatta per nulla e quando si tratta di dormire si agita nel letto, piange, ha stizza. Da due settimane dice che non vuole anche dormire perché dormendo le viene la tosse (questo certo le capitava).

Noi siamo preoccupati perché non l’abbiamo MAI vista così, ha sempre dormito volentieri e tanto fin da quando è nata. È noiosa, non le va bene nulla, piange per poco. Mia madre sostiene che siano tutte le medicine che ha preso, e in particolare il Bentelan. Lei cosa ci suggerisce? Mio marito è preoccupato e se lo è lui, vuol dire tutto.

Grazie e aspettiamo un suo consiglio.


Certamente il cortisone può rendere il bambino più nervoso, ma qualche volta anche alcuni antibiotici possono avere lo stesso effetto collaterale. Comunque, se la tosse avesse una componente allergica, sarebbe un ulteriore motivo di disagio e di senso di nervosismo. Se possibile, sospendi le cure e fai fare un periodo di riposo alla piccola, cioè di vita diversa dalla routine. Fra pochi giorni ci sarà la possibilità di usufruire di un lungo ponte di fine aprile: perché non pensare di portarla in riva al mare? Falla stancare fisicamente durante il giorno lasciandola all’aria aperta a correre e a sfogarsi e, se ti è possibile, non portarla troppo in campagna dove i pollini, in questa stagione, sono presenti in grande quantità. Gli eventuali effetti del cortisone sull’umore possono durare alcune settimane.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento