Attacchi di laringospasmo frequenti


Gentile Dottoressa,
sono di Pescara ed ho un bambino di quasi 4 anni.
Fin da piccolo (neanche compiva un anno) ha iniziato ad avere attacchi di laringospasmo.
Da allora, solo durante i periodi estivi diminuiscono.
Ho fatto fare le dovute analisi, ma non risulta allergico a niente.
Prima di quest’inverno l’ho portato dallo pneumologo, il quale mi ha prescritto una cura con l’antistaminico "Alleal" da dargli ogni sera: non è servito assolutamente a niente; gli attacchi gli vengono regolarmente ogni mese.
Sinceramente sono sconfortata e non so più che strada prendere.
Lei della medicina omeopatica che ne pensa? È l’unica cosa che non ho ancora provato!
La ringrazio.
Cordiali saluti

Della medicina omeopatica penso bene quando funziona e male quando non funziona.
Le crisi di laringospasmo però sono degli eventi acuti e, come sai bene, devono essere curati con farmaci, oltre che efficacissimi, anche dall’effetto quanto più possibile immediato, cosa che la medicina omeopatica non può sempre assicurare.
La tendenza a reagire con spasmo della laringe ad una infiammazione è tipica di alcuni bambini, soprattutto se a diatesi allergica ed è caratteristico proprio il suo ripresentarsi periodico ad ogni, anche banale, infezione delle prime vie respiratorie.
Passa con l’età, ma intanto non vi è molto altro da fare se non tenere sempre a portata di mano i farmaci di primo intervento, un apparecchio per aereosol oppure l’apparecchio più semplice con farmaco pre-dosato e distanziatore e le solite pasticche di bentelan da sciogliere in bocca oppure nella soluzione per aereosol, quando non l’adrenalina in confezione predosata per iniezioni sotto cutanee.
Comunque questo sito si avvale da poco anche della consulenza di un’omeopata ed è proprio a lei che devi rivolgere la domanda che mi hai posto. Per quanto riguarda la medicina allopatica, su questa stessa rubrica troverai, se non le hai già lette, alcune altre risposte sullo stesso argomento.
Un caro saluto,
Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento