Assume pochi liquidi?


 

Gentile dottoressa,

mia figlia di 17 mesi non beve mai acqua e nessun’altra bevanda. Ho provato in ogni modo a proporgliela ma lei si ostina a rifiutarla. Beve latte (solitamente 650 al giorno) ma nell’ultima settimana sta rifiutando anche quello.

Per ora credo sia per il raffreddore, ma credo che proprio quando ha la febbre avrebbe bisogno di assumere liquidi e non so proprio come fare. Inoltre ha sempre la pelle molto secca e dermatite atopica.

La sua pediatra dice che i bambini sanno autoregolarsi, ma io credo poco a queste teorie poiché l’altro mio figlio è stato ricoverato in stato di disidratazione piuttosto grave poco tempo fa.

Un ultima domanda: utilizzo latte di crescita Plasmon. Vorrei sapere se invece è più opportuno alla sua età passare al latte normale.

Grazie e saluti cari.

Io credo che tu possa tranquillamente passare al latte normale intero, selezionato della centrale, soprattutto se la bimba mangia volentieri di tutto, carne inclusa che contiene proteine nobili e ferro ben assimilabile.

Per quanto riguarda il latte, ne basterebbero 400-500 gr al giorno, ora che ha superato i 12 mesi e la velocità di crescita fisiologicamente rallenta un po’. Per quanto riguarda i liquidi totali della giornata, calcola un fabbisogno medio di 50 gr pro chilo di peso più le perdite fisiologiche con il sudore, le urine, le feci, la respirazione ecc (in tutto, mediamente 500 gr, poco più, poco meno).

Nel complesso, calcolando anche i liquidi della frutta e delle minestre oltre al latte, penso che la bimba ne assuma a sufficienza senza dover per forza integrare con altra acqua "visibile", comunque anche tisane al finocchio, camomilla, tè deteinato, karkadè possono andare bene se l’acqua non piace per arrivare ad una media di circa un litro al giorno.

La secchezza della sua pelle è dovuta all’atopia, non alla disidratazione. La disidratazione preoccupante è quella che può sopraggiungere acutamente durante una gastroenterite, oppure in caso di digiuno anomalo o di febbre molto alta che fa aumentare la traspirazione e la frequenza respiratoria, non quella dovuta ad uno scarso apporto di liquidi in un soggetto normale, cioè senza sintomi patologici e che si alimenta regolarmente senza vomitare e senza avere diarrea.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone