Apnee notturne: è il caso di rivolgersi ad uno specialista?


 

 

Gentile dottoressa,

 

ho un figlio di cinque anni che da diversi mesi durante la notte russa molto.

 

Ultimamente poi sempre che gli manchi l’aria e che vada in apnea. Non sembra che questo influisca sul suo riposo perché durante il giorno è attivo e attento anche se a volte parla "dal naso".

 

C’è anche da dire che negli ultimi otto mesi ha fatto la scarlattina quattro volte (o per lo meno è risultato positivo al test). Io da mamma credo che la vera e propria scarlattina si sia ripetuta solo due volte. Lei crede che tutto questo possa essere causato dalle tonsille? Perché anche quando sta bene sono sempre abbastanza ingrossate. La mia pediatra continua a temporeggiare, dice che le adenoidi sono a posto ma io vorrei farlo visitare da uno specialista. Lei cosa mi consiglia? Crede sia il caso d’aspettare ancora? Non vorrei che queste apnee causassero problemi più gravi.

 

Spero di essere stata chiara, mi scusi ma sono in ansia.

 

La ringrazio e la saluto

 

 

 

 

A cinque anni il tessuto linfatico tonsillare e adenoideo dovrebbe cominciare a non dare più problemi e ad involversi spontaneamente. La presenza ripetuta di streptococchi può, comunque, avere scatenato una vivace proliferazione reattiva.

 

Ora si tratta di capire due cose: le tonsille sono tutt’ora infette, cioè hanno una infezione cronica? Le adenoidi sono veramente troppo ipertrofiche? Una visita otorinolaringoiatrica può dirimere questi dubbi perché potrebbero essere prescritte alcune lastre per valutare grandezza delle adenoidi e loro rapporto con il volume complessivo delle vie aeree superiori del bambino e alcune analisi per valutare se il piccolo è portatore di infezione cronica dovuta allo streptococco (emocromo, ves, tas, pcr, ecc.).

 

Mi sembra più plausibile la prima ipotesi e in tal caso l’otorino potrebbe prescriverti una cura a base di astringenti e cortisonici che, se prolungata per alcuni mesi, può portare vantaggi.

 

Ti consiglio, quindi, di rivolgerti ad un otorino per avere un suo parere.

 

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento