Angioma sulla lingua: cosa si può fare?


 

Buonasera,

vorrei alcune delucidazioni.

Mia figlia di 3 anni e mezzo ha un angioma (così è stato diagnosticato) sulla lingua di circa 0,5 mm dalla nascita. Ieri sera ha iniziato a sanguinare mentre lavava i denti.

Il medico del pronto soccorso ha detto che non c’è niente da fare se non controllare il sanguinamento; mi ha dato del Tabotamp da applicare sulla lingua quando e se sanguinerà.

Oggi ogni volta che ha mangiato ha sanguinato. Vorrei sapere che direzione seguire in questo caso, poiché non mi ha tranquillizzato la scorsa consulenza.

La ringrazio, Fabiola

Bisogna proprio che se ne occupi un chirurgo vascolare. La grandezza dell’angioma è minima quindi, in teoria, se non tende ad aumentare visibilmente di volume, un angioma sulla lingua si lascia in sede finché si può, però in quel punto il traumatismo è costante e il pericolo di sanguinamento idem, quindi è molto facile che si ripresentino episodi come l’ultimo capitato.

Però, se nell’arco della vita della bimba si è potuto notare una anche lieve involuzione dell’angioma, una riduzione del suo volume, io non farei nulla.

Purtroppo non posso dire nient’altro senza vedere il problema e soprattutto senza conoscere esattamente la natura di questo angioma (alcuni tipi tendono a regredire, altri no). Su questo argomento ti rimando ad una dispensa che puoi trovare sul sito cliccando su "dispense di pediatria".

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone