Altezza bimbo 2 anni


Buongiorno,

ho 37 anni e un bambino sanissimo e supervivace di 2 anni e quasi 2 mesi.
Sono preoccupata: Luca è alto cm 87 e stando ai percentili va bene, ma perché in mezzo agli altri bambini è sempre il più piccoletto?

Soffro quando la gente mi guarda strano appena dico l’età. A volte dicono: "Ma è piccolino!"

Io non sono una stanga (1,60) ma mio marito è 1,80 e nella sua famiglia arrivano anche all’1,90.
Può ancora recuperare Luca? È vero che a 2 anni l’altezza è la metà di quella definitiva?

Grazie in anticipo,

Cate



Il tuo bimbo è nella fascia di normalità. Il percentile della sua altezza non è brillantissimo, ma ha ancora davanti quasi due decadi per recuperare.
Bisognerebbe conoscere la statura dei genitori alla stessa età e l’età ossea del bimbo per poter fare previsioni e, anche in questo caso, un margine di errore ci potrebbe essere.

Allora non temere: controlla la regolarità della crescita del bimbo ogni tre mesi e traccia una curva di crescita: se si mantiene parallela a quella della normalità, tutto, ovviamente, nella norma, ma se proprio il problema ti assilla, potresti, questo inverno, far fare al bimbo una radiografia del polso per valutare la sua età ossea: se fosse inferiore a quella cronologica, bisognerebbe cambiare percentile.

Cioè, il bimbo potrebbe avere, per esempio, tre anni, ma una età ossea di due anni e mezzo. Allora la sua altezza in quel momento andrebbe paragonata e valutata come se fosse un bimbo di due anni e mezzo e non tre e su questa base bisognerebbe divertirsi a fare previsioni di statura definitiva.

Però i maschi riservano sempre grosse sorprese al momento della tempestra ormonale della pubertà e notevoli scatti in altezza si possono verificare anxche al’improvviso. Quindi il mio consiglio è quello di non preoccuparti, di pensare alla sua salute globale e soprattutto alla sua crescita intellettiva che è quella che gli sarà di maggior aiuto nella vita piuttosto che qualche centimetro in più o in meno.

Evita i paragoni: sono inutili e fuorvianti. Per fortuna ogni essere umano è unico e irripetibile e il suo valore non risiede nella lunghezza delle sue ossa.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone