Allergia al latte e convulsioni


Mio figlio Lorenzo di 10 mesi, soffre da quando aveva 3 mesi e mezzo di convulsioni,
Le prime avvenivano dopo le poppate, abbiamo fatto rm e eeg risultati tutti negativi: quando dicevo che era il latte i medici sorridevano…..

Le convulsioni a 6 mesi si sono ripresentate in febbre, dopo le poppate… adesso ci hanno messo a dieta finalmente  con pappa di rezza, perché qualcuno finalmente si è accorto che il problema non è neurologico ma alimentare, il bimbo è molto migliorato, sparito l’RGE, non ha più risvegli notturni, è più sereno, non ha più diarrea né aerofagia dolorosa.
Volevo chiederle se secondo lei un’allergia al latte vaccino o proteine del latte in un bimbo cosi’ piccolo può provocare convulsioni.
PS: Siamo in attesa delle risposte delle analisi, ma mi hanno già detto che la sideremia è bassa e uguale a 16.
Grazie
Cordialmente Mamma Annalisa

Certamente, una allergia alle proteine del latte vaccino, ma non solo alle proteine del latte, qualsiasi tipo di allergia di grado elevato, può manifestarsi con sintomi riferibili ad organi diversi da quelli che si ritiene debbano essere coinvolti in prima battuta. Nel caso dell’allergia alle proteine vaccine, infatti, non compaiono solo sintomi gastrointestinali dopo ingestione di latte vaccino, ma è comune la comparsa di sintomi cutanei come l’eczema, di sintomi respiratori come la rinite e/o l’asma e, anche se meno frequentemente, di sintomi neurologici come cefalea, tremori, irritabilità fino alla comparsa di vere e proprie convulsioni nonché collassi gravi. I pediatri che hai consultato, evidentemente, hanno inizialmente sottovalutato il problema, tanto più che, da come mi dici, le convulsioni erano accompagnate anche da reflusso, coliche, diarrea, ecc. che potevano tranquillamente indirizzare verso la diagnosi corretta.

La sideremia può tranquillamente essere bassa in quanto nella allergia alle proteine vaccine l’infiammazione cronica della mucosa intestinale indotta, appunto, dalle proteine vaccine non tollerate, provoca una alterazione della mucosa stessa con microemorragie che fanno perdere sangue con le feci e a lungo andare, anche se queste perdite giornalmente sono minime, giorno dopo giorno depauperano l’organismo del suo ferro. Tutto si risolve eliminando le proteine vaccine e somministrando ferro per un periodo adeguato e in quantità adeguata.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone