Allattamento e xanax


 

Mi scusi dottoressa,

le riscrivo per dirle che purtroppo la bimba di mattina prima delle 10 10.30 non vuole proprio attaccarsi e e quando si attacca ora ne prende scarsi 100 gr, idem il pomeriggio, lei dorme fino alle 16 circa e poi prende solo un po’ di frutta ma non vuole latte come da lei consigliatomi.

La riattacco verso le 19.30 e malvolentieri arriva scarso a 100 gr, mentre alle 23 e alle 3.30 rimane il 150 gr di LA solo che alle 23 la attacco un po’ anche al seno (ho paura che attaccandola solo 2 volte il mio latte sparisca del tutto). Di notte non la posso attaccare perché assumo di sera mezza compressa di xanax 0,25 per dormire. A tal proposito mi chiedevo se attaccandola verso le 3 di notte possa farle male e se invece è meglio che io smaltisca un po’ il farmaco fino alla mattina.

Tra poco introdurrò la pappa serale ma nel frattempo temo che la bimba prenda poco latte e difatti fa poca pipì.

Grazie della comprensione,una mamma inesperta!

Dopo la loro assunzione, farmaci come lo xanax possono persistere a lungo in circolo prima di essere smaltiti, quindi sarebbe bene non allattare anche se, a dir la verità, la quantità che assumi è scarsa.

Chiedi al tuo medico se ne puoi fare a meno o quantomeno se il farmaco può essere sostituito con altro compatibile con un allattamento regolare. Se la bimba cresce bene, significa che la quantità complessiva di alimento che introduce tra latti vari e pappa è sufficiente. Se hai notato un momentaneo calo dei liquidi emessi, cioè della pipì, non devi fare altro che darle maggiormente da bere, ma non è detto che abbia bisogno in modo particolare di latte.

Però devi riflettere bene: se hai ancora latte e non lo dai alla bimba solo perché assumi zanax e hai desiderio di continuare ad allattarla perché credi nell’allattamento e ti gratifica, devi fare una scelta e sostituire il farmaco o sospenderlo (ma lo devi fare con gradualità e solo sotto controllo medico). Altrimenti devi continuare così, vada come andrà.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone