Alitosi a due anni e mezzo


Gentile dottoressa,

il mio bambino di 2 anni e mezzo da un mese soffre di alito pesante.

Premetto che non è raffreddato e che sta mettendo in questi giorni 2 molari.

Da cosa può dipendere? I dentini li lava sempre dopo i pasti principali.

Grazie

L’alitosi è un problema piuttosto comune e non solo tra i bambini. Di solito dipende dallo sviluppo di batteri nel cavo orale e per questo motivo bisogna, oltre ad avere molta cura nell’effettuare una corretta igiene orale costante dopo i pasti o comunque mattina e sera, far controllare dal dentista la presenza di infezioni parodontali o di carie, bisogna valutare se il bimbo presenta una patina spessa sulla lingua che, oltre ad essere a volte costituzionale e dipendere da una ipertrofia relativa delle papille situate sulla superficie della lingua (la lingua va spazzolata con apposito spazzolino morbido ogni volta che si lavano i denti) che può favorire l’annidamento e lo sviluppo di colonie batteriche, può anche accompagnare tonsille infette, più o meno criptiche con raccolta di grumi di muco infetti.

Una infezione da streptococco, infatti, porta facilmente alito cattivo, così come anche una infezione alle adenoidi o una sinusite batterica cronica o una rinite purulenta: insomma, qualsiasi infezione batterica nel cavo orale oin organi in comunicazione con il cavo orale.

Poi bisogna riflettere sulla alimentazione del bambino (deve essere equilibrata e non tropo ricca di grassi animali come formaggi, specie se stagionati, burro, carni grasse, insaccati e via discorrendo…di difficile digestione).

Anche uno stato di relativa disidratazione può portare l’alito cattivo (il bimbo beve poco? sta molte ore digiuno?). Nel caso del tuo bimbo, visto che non è raffreddato e, immagino, non ha infezioni batteriche in altri organi vicini al cavo orale, penserei ad una gengivo stomatite favorita, magari, dall’eruzione dei denti (ha delle vescicole sul lato interno delle guance o sul palato o vicino alle tonsille?ha le gengive arrossate e gonfie?) o a qualcosa di scorretto nella sua alimentazione.

Anche una quantità eccessiva di carne o comunque di cibi proteici può portare alitosi così come la presenza di un eccesso di corpi chetonici (acetone) dovuta ad uno squilibrio tra alimenti grassi o proteici rispetto agli zuccheri o al digiuno prolungato o alla febbre o semplicemente ad una costituzione molto magra con scarse masse muscolari.

Un alito pesante con odore vagamente agliaceo potrebbe dipendere, inoltre, dalla presenza di parassiti intestinali. Insomma, i motivi dell’alitosi sono molti e vanno presi in considerazione uno per uno in quanto i rimedi, ovviamente, sono diversi per ogni causa.

L’abitudine di fare bere latte la sera prima di dormire, inoltre, può favorire lo sviluppo di batteri che si nutrono dei residui di latte, o meglio, di lattosio, che rimangono tra i denti.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone