Alimentazione di un bimbo di nove mesi


 

Gentilissima dottoressa,

le scrivo per chiedere cosa può mangiare mio figlio a partire dal 9 mese. Ieri al controllo la mia pediatra mi ha detto che da ora può mangiare tutto, comprese le cose da adulto:pasta con il sugo, ecc tranne: fritti, cioccolata, formaggi fermentati e albume. Mi conferma anche il pomodoro? Non è presto?

Pur non mangiando molto e vomitando spesso la mia pediatra mi ha detto che cresce tantissimo: 74 cm di lunghezza per 10,250 kg. Devo abbandonare il semolino che a lui piace tantissimo per usare solo pasta dai formati più grandi? E debbo continuare a comprare le marche dei bambini o posso optare per la pasta piccola normale?

Ultima domanda la stitichezza di mio figlio può essere dovuta al parmigiano? Da ieri sto usando: lacto discinil soluzione, perché ad oggi non sono riuscita ancora a risolvere il problema.

Stai attenta con l’alimentazione: il bimbo comincia ad essere un po’ cicciottello rispetto alla sua altezza e se è vero che, fondamentalmente, può mangiare di tutto, io eviterei o farei attenzione al pomodoro che in realtà sarebbe bene dare al compimento del primo anno ma che, anche volendo darlo prima, deve essere maturo, fresco e possibilmente non in scatola, pelato e ben bollito prima di essere usato come sugo per la pastina. Il pomodoro, poi, dovrà bollire da solo, senza aggiunta di olio o di soffritto, è ovvio e la pastina dovrà essere condita con non più di due cucchiaini di olio evo messi a crudo e un cucchiaino di parmigiano (facoltativo, però, se il bimbo mangia nello stesso pasto anche la carne).

Semolino e pastina possono anche essere normali e non plasmon o altre marche per bambini in quanto il tuo bimbo è già abbastanza grosso e non serve che i suoi alimenti siano ulteriormente arricchiti con vitamine, sali minerali ecc. e non serve nemmeno che sia diastasata anche solo in parte, cioè che abbia subito una predigestione degli amidi come le farine precotte dei primi mesi visto che ora il bimbo è in grado di digerire bene gli amidi purché in giusta quantità.

La grandezza della pastina dipende dai gusti del bimbo e dalla sua capacità di deglutire e al limite masticare:semolino, polenta, stelline, sabbiolina o altro formato più grande andranno tutti bene se il bimbo li accetterà, basta che tu non esageri nelle quantità (40, masismo 50 gr). La stitichezza può essere causata da un eccesso di formaggi o più in generale di latte e suoi derivati, da un eccesso di proteine in generale, da un dismicrobismo intestinale, dall’assunzione di pochi liquidi e di poche fibre (frutta, verdura, legumi, ecc.).

Pertanto: pasta e pastina degli adulti ma del formato che preferisce il bimbo, pomodoro con molta moderazione o addirittura solo dopo il primo anno, condimento della pasta asciutta preferibilmente con verdure (pesto di zucchine, passato di carote e spinaci con pastina o altro a tua fantasia, inclusi i cuori di carciofo che ai bimbi piacciono anche nella pasta e che aiutano in caso di stitichezza, ecc.), formaggi anch’essi con moderazione e non tutti i giorni ma al massimo tre o quattro volte a settimana, carne bianca o rossa 40 gr cotta a vapore e i soliti 500 gr circa tra latte e derivati cioè yogurt o baby merenda (yogurt e baby merenda sono a parità di peso più sostanziosi del solo latte quindi, se associati al latte, meno di mezzo litro complessivamente). Anche i fiocchi di avena dati nel latte aiutano in caso di stitichezza così come mezzo kiwi o un cucchiaino o due di marmellata o di polpa di fichi. Sostituisci spesso la carne con i legumi.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone