Alimentazione a 15 mesi


 

Gentile dottoressa,

la mia bambina ha 15 mesi e pesa 10,600 Kg per 73cm di altezza.

I suoi pasti giornalieri sono i seguenti:

mattina: 200 ml di latte e 3 biscotti;

spuntino: frutta;

pranzo: pasta o con carne o pesce fresco con passato di verdure, o con lenticchie o con pomodoro, prosciutto cotto, insomma, sempre diverso e ne mangia 3 cucchiai e poi, non sempre, un po’ di frutta;

merenda: o yogurt, o frutta, o una fetta di panettone fatto in casa;

sera: 200 ml di latte con 3 biscotti.

La mia pediatra di recente mi ha detto che la bambina può assaggiare le cose che mangiamo noi.

Io ho dubbi per come farle fare la cena, per cosa dare e a che ora visto che la merenda la fa sempre verso le 18 dal momento che prima dorme.

Una volta che fa la cena di sicuro poi non mi chiede il latte perché si addormenta e non si sveglia. Può darmi un consiglio per la cena o devo procedere cosi?

Grazie e distinti saluti.

Elimina il panettone pomeridiano che toglie l’appetito e lascia soltanto uno yogurt oppure un po’ di frutta. La sera, la cena sarà simile al giorno con brodo vegetale o di carne ben sgrassato, pastina o riso in quantità leggermente inferiori al pranzo, 40 gr di carne o pesce o ricotta oppure 25 gr di prosciutto o 30 gr di formaggio, un po’ di verdure passate e olio.

Quando darai lo yogurt per merenda, darai carne o pesce a cena e quando darai soltanto frutta a merenda potrai dare il formaggio a cena. Potresti aumentare un po’ il latte a colazione a 220-230 gr, ma non è indispensabile.

Dopo questa cena, il latte serale è assolutamente superfluo. La merenda dovrebbe essere data solo tre ore prima di cena, sicché, se la bimba cena verso le sette, dovrebbe fare merenda non oltre le quattro. Nell’arco della giornata dovrebbero esserci due porzioni di frutta, cioè, in totale, un frutto intero al giorno diviso in due volte o due mezzi frutti diversi tra loro.

La quantità totale tra latte e yogurt non dovrebbe nemmeno raggiungere i 500 gr ma essere in media di 350 gr, massimo 400 e questo se non si aggiungono formaggi nei due pasti principali, altrimenti anche meno. La quantità di alimenti proteici deve essere di 40, massimo 50 gr a porzione. La carne bianca deve prevalere su quella rossa, il pesce dovrebbe essere dato anche tre volte o quattro a settimana e idem per i legumi decorticati; il formaggio non dovrebbe superare i 30 gr, massimo 50 se ricotta di mucca che è molto magra; L’uovo può essere dato una o due volte a settimana. La cena dovrebbe essere leggermente più leggera e meno proteica del pranzo.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone