Agitazione nel sonno del neonato


 

Buongiorno dottoressa,

le scrivo per avere informazioni riguardo al comportamento nel sonno della mia bimba di quasi tre mesi (oggi due mesi e 28 giorni). La bimba da quasi un mese dorme di notte per 8/9 ore di fila, di solito dalle 20.30 – 21.00, fino alle 6.00 – 7.00.

Il suo sonno è tranquillo e con respiro regolare fino alle 2-2.45 circa, poi però inizia a lamentarsi e spesso arriva ad accennare un inizio di pianto che si placa subito, va avanti così ad intervalli di circa una o due ore all’inizio, che poi si riducono a mano a mano che si avvicina il risveglio, fino a lamentarsi ogni quarto d’ora circa.

Tutto questo mi sembra che avvenga mentre continua a dormire, infatti io ogni volta mi alzo per vederla e lei ha gli occhi chiusi. Vorrei sapere come comportarmi, dovrei tirarla su e cambiarla o darle da mangiare? Oppure è corretto ciò che faccio? Cioè la lascio dormire e non la tiro su finché non ha gli occhi aperti?

Il mio dubbio è che i lamenti siano per la fame o per il pannolino bagnato, preciso che l’ultima poppata con latte artificiale (180 ml circa) avviene di solito da un ora a mezz’ ora prima che si addormenti, quindi fa l’ ultimo pasto alle 20.00 circa ed il successivo alle 7.00 del mattino.

Inoltre la informo che durante il giorno non dorme quasi mai e riesco a farle fare solo uno o due piccoli pisolini al massimo di un’ora e spesso arriva stravolta all’ ora della nanna notturna.

Sono un po’ preoccupata, da neomamma non so come comportarmi e se faccio bene a lasciarla dormire o se dovrei svegliarla a metà del sonno per darle da mangiare e cambiarla.

Grazie, Claudia

Se la bimba avesse fame si sveglierebbe del tutto e sveglierebbe anche i vicini di casa! Potrebbe avere un po’ di aria nel pancino, un fastidio legato al reflusso o al fatto di sentirsi bagnata.

Però, se il sederino non è arrossato, se la bimba, da sveglia, non mostra altri sintomi riferibili a reflusso, se cresce bene di peso, io non mi preoccuperei né per la fame, né per altri motivi, almeno adesso, e starei ad attendere gli eventi continuando a comportarmi come stai facendo.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone