Aerosol e bronchi


Salve,

sono la mamma di un bel bambino di 15 mesi che si chiama Riccardo.

Da ottobre 2010 va al nido e siamo già a 3 cicli di antibiotico per broncospasmo. Il pediatra dice che Riccardo ha una forte reazione allergica che in mezza giornata passa da un raffreddore a un broncospasmo, con rantolo, fischio, tosse e catarro.

La cura è areosol 2 volte al gg con 1ml di libenar,10 gocce di clenil e 4 di breva, poi se peggiora passiamo a antibiotico Veclam: tutto per 7 giorni. Siamo il piccolo, dicendo anche della visita e della cura, ma lui mi ha smontato tutto e mi ha detto di ritornare al vecchio tipo di areosol: ora Riccardo sta peggio e forse ci vuole di nuovo l’antibiotico!Io non sono un pediatra ma da quello che leggo e dall’analisi dei principi attivi, credo che fosse più indicato il metodo dello specialista, poi Riccardo stava effettivamente meglio. Cosa devo fare? Grazie!

Mamma preoccupata

Fidati della prescrizione dello specialista. A mio avviso la prescrizione del broncovaleas, nel caso del tuo bimbo, è più ragionevole di quella del breva. Per quanto riguarda l’altro farmaco, cioè il cortisonico: sia il clenil che l’aercort sono dei cortisonici ma non del tutto equivalenti.

Aercort ha un effetto più lento e in un broncospasmo in fase acuta forse il clenil sarebbe più efficace. Però io non sono pneumologa. Per non fare torto a nessuno, visto che, in realtà, nemmeno il tuo medico ha del tutto sbagliato, prova a mettere nell’aereosol clenil e broncovaleas, sempre diluiti con fisiologica o libenar, così tu stessa non avrai sbagliato e non avrai offeso veramente nessuno.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone