Aderenza delle piccole labbra e possibili interventi

0
298
Buongiorno,
sono una mamma di una bimba di 3 anni e mezzo, per ben 3 volte le sono state aperte le labbra inferiori provocandole un trauma tale da non permettermi più un’accurata visione del problema.
In una visita pediatrica è stata riscontrata nuovamente la chiusura delle labbra, consigliandomi di intervenire per la quarta volta.
Vorrei essere consigliata se mi è possibile evitare per ora o fino a quando intervenire chirurgicamente e se magari ciò possa avvenire in modo spontaneo o con l’aiuto di cure per evitarle altri traumi. 
Certa di una vostra risposta, vi porgo i miei distinti saluti.
mamma Sonia

Cara Sonia,
la sinechia delle piccole labbra non è evento raro e si sa che quando la terapia a base di creme con estrogeni risulta efficace ci si deve aspettare  con una certa probabilità che si richiudano.
Io non traumatizzerei più la piccola e non farei nulla se il foro che permette la fuoriuscita dell’urina non è troppo piccolo con pericolo di ristagno di urina in vagina per fuoriuscita difficoltosa: diciamo se è più grande di mezzo centimetro di diametro.
Il tempo farà maturare e ispessire l’epitelio delle piccole labbra che automaticamente si scolleranno da sole. Alcuni cicli di estrogeni in crema per applicazioni locali possono essere ogni tanto ripetuti purché a distanza di tempo (vari mesi) l’uno dall’altro per evitare un eventuale accumulo di quella minima parte di ormoni che potrebbe essere assorbita.
Ti consiglio di rivalutare il problema anno per anno e di avere fiducia che al più tardi alla pubertà tutto si sistemerà senza bisogno di alcun intervento né manuale né chirurgico. Se così non fosse, c’è ancora tantissimo tempo per pensarci, almeno una decina di anni.
Un caro saluto,
Daniela
Aderenza delle piccole labbra e possibili interventi
Vota questo articolo