Abbandono del ciuccio a venti mesi


 

Buongiorno,

sono la mamma di un bimbo di 20 mesi. Le scrivo per chiederle consiglio su come aiutare mio figlio ad abbandonare la sua dipendenza dal ciuccio. Sto cercando di giorno di non darglielo, ma sono più le volte che piange ed urla finché non glielo do… non c’è nulla che lo possa distrarre, nonostante io stessa mi metta accanto a lui a giocare, ecc…

È diventata anche per me un’angoscia, anche perché la mia pediatra mi spinge a toglierlo. Come fare? È ancora troppo piccolo per fargli capire che va tolto…

Grazie. Francesca

Per farglielo capire e per convincerlo è, ovviamente, troppo presto e l’eliminazione del ciuccio non si può fare gradualmente ma è una decisione per sua natura drastica e perentoria, magari indorata da una bella favoletta che spiega i motivi della sua sparizione. Perché di sparizione si deve trattare e non di compromesso.

Detto ciò, il bimbo è ancora nell’età del ciuccio più o meno ammesso, a mio parere e potresti ancora aspettare alcuni mesi senza fare danni. Poi, quando deciderai che il momento giusto è arrivato (difficile capire qual è questo benedetto momento favorevole, ma quasi tutte le mamme, non si sa perché, lo intuiscono quando arriva), il ciuccio, come per incanto, sparirà dalla circolazione, pianti o non pianti del piccolo che, se non lo vedrà ritornare, scenderà a miti consigli nel giro di pochi giorni al massimo.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone