A tre anni trattiene le feci

Buongiorno dottoressa, 

mia figlia ha tre anni e mezzo e da sette mesi, senza che siano accaduti eventi particolari, trattiene la cacca e ha il terrore di farla. 

Inutili diete anti-stitichezza, lassativi, e da qualche giorno ha imparato a far scendere il liquido del clistere senza le feci.

Aveva tolto a due anni il pannolino senza problemi, qualche raro episodio di stitichezza. Inutili i discorsi persuasivi, i giochi sul water, elogi o rimproveri.

Terapia dello psichiatra basata sul creare un rituale quotidiano fondato sul gioco, fallimentare. s

Siamo disperati e non sappiamo cosa inventare.

Grazie in anticipo per l’aiuto.

 

Secondo me non devi inventarti proprio nulla, anzi, devi smettere di inventarti stratagemmi vari.

La bimba è entrata in conflitto con se stessa e con chi la accudisce e si rifiuta di liberarsi per non darti soddisfazione e forse perché si trova ancora nella fase iniziale del controllo dei suoi sfinteri: quella che fa sembrare al bambino di avere acquisito questo controllo solo se si accorge o sperimenta di essere capace di contrastare lo stimolo e di trattenere invece di accompagnare lo stimolo stesso rinforzandolo con contrazioni attive del perineo.

Non è con atti di forza né tantomeno con la violenza costituita da farmaci o clisteri che otterrai una corretta acquisizione di questa funzione da parte della bimba. Lascia che gestisca da sola il suo problema, con inevitabili defaillances alternate a successi, senza insistere troppo sulla necessità che impari presto a comportarsi come vuoi tu. Accetta questo periodo di transizione con pazienza e serenità, senza sforzarti né di lodarla eccessivamente, più del ragionevole, né di imporle un comportamento che ancora non le appartiene.

Quando capisci che la piccola sente il bisogno di liberarsi, mettile il suo pannolino, concordando con lei modalità e tempi per questa delicata funzione. Non imporre la tua volontà mascherata da desiderio di educazione. Non temere più di tanto le conseguenze di questa abitudine a trattenere le feci. Non pensare che se non sarai tu ad insistere la piccola non imparerà mai e che, quindi, tutto dipende da te e poco o nulla da lei.

Se conosci il momento della giornata in cui la piccola solitamente avverte lo stimolo, per due o tre ore puoi anche metterle il pannolino in modo che si senta più serena e quando il clima sarà migliorato potrai concordare con lei il da farsi. Prova, in un certo senso, a gratificarla prima che abbia raggiunto la completa maturazione di questa funzione.

Fallo per aumentare la sua autostima, non soltanto per invogliarla a comportarsi come vuoi tu. Per ora impara ad accettare la bimba così com’è senza forzature e senza volerla per forza piegare alle tue aspettative.

La bimba si sentirà più serena e sposterà la sua attenzione dalla funzione evacuazione che tornerà così ad essere una acquisizione del tutto naturale, che avvenga a 3 anni e mezzo o a quattro non ha poi tanta importanza.

Soprattutto non sgridarla o umiliarla quando si sporca.

Forse, se la bimba frequenta la scuola, qualcosa potrebbe essere avvenuto a scuola che ha innescato questo processo in un certo senso involutivo.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone