A due anni è alto 95 cm: troppo?


 

Gentilissima Dottoressa,

Le scrivo perché la considero una persona capace e obiettiva e vorrei un parere da lei.

Mio figlio ha 25 mesi ed è dall’ultima ecografia di gravidanza che i medici continuano ad assillarmi con "è troppo grande". In effetti il giorno dopo l’ultima ecografia, a 33 settimane ho partorito prematuramente e Lorenzo era 2 chili e 800 grammi per 47,5 cm… Non dico fosse piccolo, ma non lo è mai stato.

Anche adesso è 95 cm, pesa 15 chili, circonferenza cranica 50 cm, scarpe 25 a volte 26. Io e mio marito siamo piccoli, io sono 1,60 m, mio marito 1,70 m, ma nella mia famiglia sono io un’eccezione: mia nonna materna è 1,85 m, il fratello di mia mamma è 1,97 m, mio nonno paterno era 1,85 m, parenti di generazioni passate arrivavano ai 2 metri.

Questo ovviamente lo devo ripetere tutte le volte… Mi dicono sempre: "ma quanto lo fa mangiare?". Io ad essere sincera non lo vedo un gran mangione, è un bimbo che ha una dieta equilibrata, mangia carne, pesce, uova, pasta, formaggio, frutta, verdura. Non si abbuffa di carboidrati, spesso se mangia troppo a pranzo salta le cena, si autoregola e io non lo forzo mai.

Non è esile strutturalmente, ha una corporatura massiccia, sempre come la maggior parte dei miei familiari. Non sembra un pinocchietto per intenderci, ha delle belle gambine tornite e muscolose (anche perché è sempre di corsa…) ma gli si contano le costole. L’unica cosa è che, come me, ha il visino tondo e può sembrare grasso. Mi stanno facendo venire un complesso…

Mi domando, non potrebbe essere semplicemente un bimbo grande? Magari che sarà un uomo grande? Non ha mai avuto sbalzi di crescita è sempre stato costante nell’accrescimento. Quanto mi devo aspettare che cresca questo benedetto figliolo (che fra un po’ è più alto di me)? Mi devo preparare a comprare un letto su misura? Soprattutto cosa rispondo a chi mi dice che "è troppo grande!"?

La ringrazio per l’attenzione  e la prego di perdonare l’umorismo.

Grazie ancora, Alice

È semplicemente un bimbo grande, che sta crescendo molto bene e in modo armonico e a tutte le caratteristiche per assomigliare a qualche nonno. Continuando così si potrebbe ipotizzare una statura definitiva attorno al metro e ottantasette, ottantotto, ma le variabili, in epoca di pubertà, possono essere molte e non è detto che non superi il metro e novanta.

Io non penso che entrerà nel guinness dei primati, ma che sarà semplicemente un bel ragazzo alto e slanciato di corporatura normale tendente al robusto, cioè non grasso ma nemmeno esile. Ben piazzato insomma. Roba da nazionale di pallacanestro o da corazziere, insomma. Per ora è semplicemente un bambino di due anni cresciuto circa come uno di tre.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento