A dieci mesi il pediatra consiglia di terminare l’allattamento materno


 

Cara Dottoressa,

ieri il pediatra mi ha intimato di smettere immediatamente l’allattamento al seno della mia bimba di 10 mesi (peso 7,850 kg, altezza 69 cm, mangiona, supervispa e ben colorita) perché secondo lui è una pratica da terzo mondo che in Italia, dove esiste il latte vaccino, non ha senso. In più le ha prescritto Indusil.

La mia bimba è completamente svezzata e mangia con grande appetito! Le do ancora il mio latte al mattino e a volte il pomeriggio (dopo la merenda del nido con yogurt e frutta). Ma perché smettere? Mi sono venuti dei sensi di colpa considerando che il peso è un po’ inferiore alla media, cosa devo fare?

Grazie

Continua tranquillamente ad allattarla valutando, però, anche se grossolanamente, il latte che riesci a dare alla piccola. Se fosse scarso, non dico di dare aggiunte di latte artificiale o vaccino, soprattutto se la bimba è soddisfatta dopo la poppata al seno, ma quantomeno di valutare l’opportunità di incrementare un po’ i due pasti principali di mezzo giorno e della cena.

Non è detto che l’accrescimento non brillantissimo della piccola dipenda da una scarsa alimentazione, più facilmente dipende dalla costituzione, ma siccome il latte materno non si vede e non si pesa, non si è mai in grado di quantificarlo anche solo approssimativamente.

Comunque continua pure a basarti sulla serenità e sulla capacità di autoregolazione della piccola, specie se ha un sano appetito e mangia volentieri le sue pappe oltre al latte materno e attaccala al seno finché ti pare: quando ne avrà abbastanza sarà lei a fartelo capire.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone