A 13 mesi non vuole il latte: bisogna insistere?


 

Buonasera dottoressa,

mia figlia ha 13 mesi e fino a due giorni fa l’allattavo al seno, oltre i pasti normali ovviamente, è questo lo facevo mattina sera e la notte se si svegliava.

Da quando non la allatto più le propongo il biberon la mattina ma nelle due mattine successive al mio non darle più il seno, ha preso solo 50 ml di latte. 

Per il resto della giornata mangia:

yogurt la mattina, pappa a base di brodo vegetale con passato, farine tipo semolino e altre, omogeneizzato di carne, più raramente carne o pesce fresco, olio, parmigiano,oppure  una volta a settimana, una minestra passata di lenticchie.

Al pomeriggio a volte solo dei cracker o biscotti, a volte omogeneizzato alla frutta, la sera la minestra con le farine ma al posto della carne, o pesce o formaggio tipo ricotta o philadelphia e siccome al solito non mangia più tardi delle 19/19.30 adesso che non le do più il seno non le do neanche il biberon di latte perché sembra non volerlo.

Le ho anche proposto un latte di proseguimento che avevo a casa ma adesso che l’ho terminato le darei il latte fresco scremato come da consiglio della pediatra di base.

Le vorrei chiedere quindi se questa quantità di latte può essere sufficiente o devo forzarla di più per fargliene prendere in quantità maggiore e anche se il resto dell’alimentazione va bene.

Se posso approfittare, inoltre, le chiederei un altro consiglio: sto dando a mia figlia la sera un integratore per farla dormire meglio, si spera, perché spesso nelle prime ore del sonno le capita di svegliarsi piangendo disperatamente e altre volte invece si sveglia durante la notte per non riaddormentarsi se non dopo tre ore circa.

Questo integratore è a base di camomilla, escolzia e melatonina, è un prodotto che posso darle senza remore o al contrario va dato solo in casi magari più gravi perché può avere effetti collaterali ?

Grazie e mi scusi la lungaggine, Barbara

Un bambino già svezzato non deve mai essere forzato per quanto riguarda il latte che, anzi, può essere tranquillamente sostituito da uno yogurt oppure da latte vegetale, specie quando la sera assume formaggi.

La melatonina va bene e agisce soprattutto sui risvegli notturni, ma il mio consiglio è di tenere molto alla luce la piccola e molto all’aria aperta così da permettere la sintesi endogena di questo ormone.

La quantità media di latte e latticini vari che dovrebbe essere assunta da un bambino che ha già compiuto un anno di vita può essere tranquillamente 350, 400 gr: in poche parole, visto che lo yogurt corrisponde ad almeno un terzo di più del latte, due yogurt al giorno andrebbero benissimo, oppure uno yogurt e 150, 180 gr di latte, o anche meno se il bambino assume formaggi a pranzo o a cena.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento