La R


Buongiorno, Le scrivo per avere un consiglio.
Mio figlio Claudio ha 3 anni e mezzo e parla bene, con una buona ricchezza lessicale per la sua età. Però non pronuncia la R, o meglio l’ha sostituito con la L.
Praticamente parla come Titti, è bellissimo ora ma forse da grande non sarà più così divertente, soprattutto per lui. Vorrei sapere a che età intervenire per correggere questo difetto e se ci sono esercizi che posso fare io a casa. Uno di questi, ho letto, è provare a fargli dire tltltltltl di seguito, potrebbe andare bene?
Vorrei precisare che il bambino è consapevole della differenza tra R e L e sa che non riensce a pronunciare questa consonante. 
Aspetto una sua risposta

Grazie

Enza




Buongiorno,
il suo bambino è molto piccolo per pensare di “impostare” il fonema /r/ che è uno degli ultimi suoni che i bambini imparano a padroneggiare; diciamo che all’ingresso alla scuola primaria (6 anni circa) un alunno deve essere in grado di produrre e riconoscere tutti i suoni della fonetica italiana, se così non è, allora si interviene.

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

mm

Informazioni su Dott.ssa Silvia Cerri

La Dott.ssa Silvia Cerri si è laureata nel 1999 in Logopedia presso l'Università degli Studi di Milano. Sin da subito ha intrapreso la professione di logopedista per importanti centri di riabilitazione sia a Milano che a Roma, come la Fondazione Don Gnocchi. E’ stata responsabile presso la A.S.L. a Parabiago (MI)