aggiunta e produzione di latte materno

Rispondi
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33482
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

aggiunta e produzione di latte materno

Messaggio da lenina » mar ago 27, 2013 4:29 pm

Si dice spesso che l'aggiunta è la fine del latte materno.
C'è chi riesce a continuare con il misto anche parecchio (non aumentando il LA) chi invece non ce la fa e vede man mano il suo latte diminuire (quasi a dimostrazione che il LA era necessario).

Per spiegare cosa succede bisogna richiamare il sistema che regola la produzione di latte.

La quantità di latte prodotta dipende essenzialmente da due fattori:
picchi di prolattina (più spesso si allatta più sono alti, allattare per 20 minuti ogni 3 ore stimola meno che allattare 10 minuti ogni ora e mezza), inibitore della produzione (contenuto direttamente nel latte)

La quantità di latte rimasta nel seno dopo la poppata "manda un messaggio" che è "produci meno latte" più latte rimane nel seno più diminuisce (ovviamente) la produzione per questo se si allatta per un periodo da un solo seno l'altro smette di produrre latte.

Cosa succede quando spinte da vari parenti medici e simili che dicono "questo bimbo ha fame" si da il biberon.

Succede che nel 99% dei casi quel bimbo non ha bisogno del biberon, ma spesso (per fortuna non sempre) vuoi la novità, vuoi il gusto nuovo, vuoi che non sanno non far scendere il latte (il movimento necessario per ciucciare dal seno crea dal biberon un flusso fortissimo il movimento per ciucciare dal biberon porta a spingere il capezzolo fuori dalla bocca, per quando dicano che ci sono tettarelle uguali al seno questo non si è ancora raggiunto, anzi solo una è simile quella della medela) comunque alla fine molti bimbi prendono 40-60 grammi ma anche 100 di LA.

E miracolo:
dormono e sono tranquilli.

Grazie tante in quel giorno hanno mangiato 40-60 grammi più del necessario che è tanto per un neonato.

Come se noi andassimo a fare un mega pranzo al ristorante.

i neonati per fortuna hanno un forte istinto di soppravvivenza (se mangiassero ogni giorno più latte del necessario si ammalerebbero) quindi se l'aggiunta viene data regolarmente ciucciano meno dal seno (e la produzione diminuisce)

Il problema è che quando ciucciano meno dal seno tornano a mangiare la quantità (normale) che mangiavano prima dell'aggiunta.

Quindi riprendono a piangere, a svegliarsi la notte ecc. (mangiare troppo da sonnolenza è noto).

Allora il pensiero della mamma (e di tutti coloro che stanno attorno) è spesso "oh il latte è ancora calato l'aggiunta non basta più"

E si inserisce un altro biberon.

Questo finchè il biberon va a sostituire il seno, con l'aggravante che dopo qualche tempo nella maggioranza dei casi si ricreano quasi uguali (non uguali perchè intanto il bimbo è cresciuto visto che 2 settimane di differenza per un bimbo sono molto non parliamo di 4-5) le dinamiche che hanno portato a dare l'aggiunta.

così il bimbo che all'inizio con l'aggiunta cresceva di più (grazie tante mangiava troppo) torna ad avere una crescita più lenta (anche se maggiore di solito a quella che si ha con LM)
Quello che si svegliava torna a svegliarsi (non è detto perchè intanto è passato tempo ma magari avrebbe dormito comunque)

Solo che a quel punto dare la colpa alla mancanza di latte non si può (di solito vengono in soccorso i dentini che dai 3 mesi finite le coliche sono protagonisti anche se di solito prima dei 6 non escono).

Ed ecco che la mamma dirà:

"a x mesi ho dovuto dare l'aggiunta perchè il latte stava andando via infatti giro poco è sparito"


“Bisogna prendere il denaro dove si trova: presso i poveri. Hanno poco, ma sono in tanti.” (Ettore Petrolini)

http://franceefamiglia.com/



Mamma di Lorenzo: 04/12/2007 e di Marzia (ex parassitina poi BIMBA BUFFA ora BIMBA PAZZA) 27/12/2010



“…Anche se, adottando certi metodi, i nostri figli, forse, mangerebbero meglio o dormirebbero di più, ci ubbidirebbero senza lamentarsi o starebbero un po’ più zitti, noi non li possiamo usare. E non necessariamente perchè questi metodi siano inutili o controproducenti, nè perchè causino traumi psicologici. Alcuni dei metodi che criticheremo in questo libro sono efficaci, e forse qualcuno sarà anche innocuo. Ma ci sono cose che, semplicemente, non si fanno”.
Carlos Gonzales.
Tratto da "Besame Mucho"

Avatar utente
Vavi
Admin
Admin
Messaggi: 3861
Iscritto il: ven dic 15, 2006 7:00 pm

Re: aggiunta e produzione di latte materno

Messaggio da Vavi » ven ago 30, 2013 9:15 am

standing ovulation
Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo.

Rispondi