19 giugno 2008


visita_al_bel_center_003_141.jpgGiornata piena, alle 10 avevamo la visita al "Bel center", centro medico, consigliatoci da Marija.
Alle 8, 05 ero già una iena, perché senza caffè mi riduco a uno straccio e non riesco a connettere (mi sono portata la moka e il caffè Illy come ogni bravo italiano in vacanza).
Alle 10,15 eravamo ancora in cerca di Ilija Kostar, la via del Bel Center. Ma a difesa di Fabri stavolta c’è da dire che i nomi delle vie sono scritte in cirillico, sulla cartina con caratteri occidentali, hai voglia a farci l’occhio che la H è una nostra N e la C in realtà una S e così via. E passando in velocità, capire se sei nel posto giusto non è mica facile.
Insomma, alla fine alle 10,30, entriamo in questo centro che un albergo a 15 stelle gli faceva un baffo, marmi, tappeti persiani, mille donnettine in divisa servizievoli,
stanza giochi per i bambini in attesa con cesti pieni di caramelle e lecca lecca, angolo macchinetta dell’espresso e bibite.
Insomma, arriviamo dalla dott.ssa Luijbica qualchecosa, che parla un perfetto inglese e pure scandito bene così che capisco più o meno tutto, ma il mio mal di testa ha subito un’impennata a cercare di stare attenta che non vi dico.
Era stupita fossi lì, continuava a chiedermi se ci fossero problemi, se stessi male, se avessi dei dubbi o altro.
Mi ha fatto la cartellina, escluso il Pap test visto che lo avevo fatto a gennaio, il prelievo (subito una signorina servizievole è venuta con tazzina del caffè, che Dio la benedica) e l’ecografia.
Tutto bene, il fagiolo è il solito casinista ma per ora faccia quel che vuole, tanto fastidio non da, il pisello si è rivisto, ma per sicurezza lei rimanda alla morfo.
La prossima visita per lei va bene insieme alla morfo, evidentemente qui si fanno meno visite e meno eco di controllo (nonostante fosse una clinica a pagamento); le analisi le ripeteremo solo in caso di valori alterati.
In realtà, sto così bene che non mi dispiace, non ho fastidi, ansie, disturbi, va bene così. Vorra dire che a settembre recupererò ciò che c’è da recuperare, se fosse. Mi ha dato i numeri a cui chiamare in caso di bisogno, notte e giorno. Ottimo, così sono tranquilla.
Costo dell’operazione fagiolo: zero, tutto convenzionato con l’azienda, grandioso!

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone