15 settembre 2008 – Genitori si diventa


sidiventa.jpgSu "consiglio" della psicologa ("non è obbligatorio, però, certo, se non lo fate dovremo tenerne conto nella relazione…") abbiamo iniziato un corso presso Genitori si diventa, un’associazione di genitori adottivi che già avevamo avuto modo di conoscere e apprezzare in passato (www.genitorisidiventa.org).

La prima serata è stata molto carina, stranamente le coppie sembravano tutte normali, nessuno degli psicopatici logorroici che si incontrano sempre alle riunioni di aspiranti genitori adottivi, alle riunioni di condominio e alle riunioni scolastiche (ok, ok, una coppia strana c’è anche qui, ma è silenziosissima, al limite dell’invisibile).

Ognuno ha raccontato la propria situazione e come sta andando l’iter.
Ad alcuni sono capitati psicologi da racconti dell’orrore, tutti provocazioni, accuse e toni inquisitori, spero che la nostra – che pare una persona ammodo, pacata e cortese – non abbia repentini cambiamenti di personalità perché non credo che reggerei!

Poi si sono affrontate alcune problematiche specifiche: la diversa rielaborazione dell’abbandono in bambini adottati neonati e grandini, come raccontare la bambino la sua storia, i pregiudizi che il bimbo si troverà sicuramente ad affrontare nel mondo esterno, la diversità somatica nella nostra società, ecc. 
Ovviamente il tutto rapidamente, ma comunque con alcuni spunti interessanti (e dato che José rifiuta libri e forum a tema, ci serviva proprio una cosa di questo genere per discutere poi meglio tra di noi).
Mi è piaciuto molto, non vedo l’ora che ci sia il prossimo!

Il piano di battaglia al momento prevede: altri cinque incontri del corso, a fine mese un altro colloquio individuale con la psicologa e poi prima visita domiciliare con l’assistente sociale.


Spero che l’AS sia moooooolto occupata per almeno un mesetto ancora perché la casa dopo l’imbiancatura e il mini-trasloco è ancora mezza smontata e non riesco a rimontarla!

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone